Charlene di Monaco, rivelate le cifre folli: quanto percepisce all’anno e quanto spende

Charlene di Monaco è una delle reali che vanta guadagni stellari, ma che non esita a spendere, i suoi sudditi non possono che essere sconvolti.

Gli appartenenti alle famiglie reali sono spesso guardati con particolare invidia da molti “comuni mortali” proprio per lo stile di vita che possono portare avanti, oltre che per i guadagni che possono avere. Questo inevitabilmente permette loro di togliersi più di uno sfizio, non solo quando si tratta di fare una vacanza ma anche nella loro quotidianità.

Chalene di Monaco spese e guadagni folli
Chalene di Monaco sembra avere le “mani bucate” – Foto ANSA – Arabonormannaunesco.it

Nonostante questo, c’è chi tende a porsi dei limiti per cercare di dare una bella immagine di sé ai sudditi, come fa spesso ad esempio Kate Middleton, che vediamo spesso con abiti che aveva già indossato in occasioni ufficiali, non sempre di brand prestigiosi. Ben diverso sembra essere invece il modo di agire di Charlene di Monaco.

Charlene di Monaco: pochi limiti per le spese

La figura di Charlene di Monaco è stata sempre condizionata nei giudizi da quanto era accaduto il giorno del matrimonio con il Principe Alberto, momento in cui lei non sembrava certamente la sposa felice che stava realizzando il suo sogno. Molti, infatti, non hanno potuto non notare il suo sguardo triste, che sembrava confermare le voci di un suo tentativo di scappare poco prima del sì per evitare le nozze.

Nonostante tutto, i due si sono poi sposati e hanno creato una famiglia con l’arrivo dei loro gemelli Gabriella e Jacques, ma c’è chi sostiene che la loro unione sia solo di facciata. La principessa non ha avuto certamente anni semplici, anzi a causa di una malattia è stata anche costretta a vivere lontano dai suoi cari, ma quando si trova nel Principato sembra non avere molte limitazioni quando si tratta di togliersi uno sfizio.

Chalene di Monaco spese e guadagni folli
Difficile per Alberto di Monaco le spese di Charlene – Foto ANSA – Arabonormannaunesco.it

A rivelare alcuni dettagli sulle sue spese incondizionate è stato Claude Palmero, ormai ex amministratore dei beni di Alberto, che è stato da poco licenziato, per questo non ha avuto remore nel dire apertamente quello di cui era a conoscenza. Secondo quanto riportato da ‘Diva e Donna’, l’ex nuotatrice sarebbe arrivata addirittura a versare 100 euro al giorno alla tata dei suoi bambini, mentre il cuoco avrebbe percepito 300 euro da “un capitale non dichiarato“. Insomma, la dimostrazione più evidente di come lei non sia una che tende a pensarci due volte quando si tratta di pagare qualcuno, che sia meritato o meno.

Un guardaroba da sogno e non solo

Charlene di Monaco ha la possibilità di dare emolumenti così ingenti a chi lavora per lei proprio perché non ha evidentemente problemi di stipendio. Forse, però, quanto da lei percepito va al di là anche delle previsioni più ottimistiche. La principessa riceverebbe infatti dal marito un appannaggio di circa un milione e 500 mila euro l’anno, pari a circa 125 mila euro al mese.

Guadagni decisamente da capogiro, ma che non la spingono a conservare quello che può essere considerato il suo stipendio, anzi. Lei è infatti una grande appassionata di moda, al punto tale da arrivare a spendere quasi 3 mila euro per ogni suo abito.

Tra le sue passioni c’è anche la cura della casa, non a caso è arrivata anche a fare diverse ristrutturazioni così da rendere gli edifici che lei frequenta ancora più belli da vedere. Il suo ufficio e la sua villa in Corsica sono infatti stati rimessi a nuovo, con una spesa che è arrivata a superare i due milioni e mezzo di euro.

La situazione non è così semplice da gestire per Alberto, che si ritrova a dover dare un indennizzo mensile anche ai suoi figli nati prima del matrimonio, Jasmine e Alexandre, rispettivamente 31 e 20 anni. Certamente queste informazioni non fanno così bene all’immagine dei Grimaldi, ma non è detto che siano le uniche, Palmiero potrebbe essere infatti intenzionato a togliersi altri sassolini dalla scarpa, ma difficilmente userà toni leggeri.

Impostazioni privacy