Ti fischiano le orecchie? L’origine di questo fastidioso problema è semplicissima: ecco cosa sapere

A volte può capitare che fischino le orecchie. Prima di preoccuparsi pensando a qualche malattia, ecco quali sono le cause più comuni.

A tutti può capitare di avvertire la sensazione di un fischio o di un ronzio nelle orecchie sia per qualche minuto sia per un tempo più lungo.

Le cause del fischio nelle orecchie
Perché fischiano le orecchie? (arabonormannaunesco.it)

In termini popolari quando succede si dice che qualcuno sta parlando male di noi. In realtà, in termini medici, questa sensazione è detta acufene. I motivi del perché succede possono essere comuni, anche se non si escludono cause mediche. In tal caso, se il fischio si protrae per lungo tempo si consiglia di consultare il proprio medico.

Fischio alle orecchie: ecco perché succede e come rimediare

La sensazione di ronzio o fischio nelle orecchie è puramente soggettiva seppur molto fastidiosa e nasce nella parte interna dell’orecchio. Le cause possono essere di varia natura: ostruzione del condotto a causa del cerume oppure una malattia di natura neurologica.

Cause comuni e non del fischio alle orecchie
Il fastidioso fischio alle orecchie: ecco i motivi (arabonormannaunesco.it)

All’interno dell’orecchio è presente una membrana che resta tesa grazie agli spasmi involontari dei muscoli. Tuttavia, lo stress eccessivo può avere effetto sui muscoli dell’orecchio che si contraggono all’improvviso: il risultato è il fischio all’interno dell’apparato uditivo.

Un’altra causa che può far sentire le orecchie fischiare può essere la musica alta in discoteca o dopo un concerto. Infatti, l’eccesso di rumore può portare a far sentire non solo fischi ma anche sibili e fruscii poco prima di addormentarsi. In questo caso sono le cellule ciliate della coclea a irritare la parte più interna dell’orecchio. Basta qualche ora di riposo per garantire il ritorno alla normalità. Attenzione, però, più si è esposti ai forti rumori e più il danno è permanente.

Sicuramente il motivo più comune è un’eccessiva produzione di cerume che crea un tappo e blocca il condotto uditivo. Il rimedio è semplice: basta farselo togliere. Però, l’ideale è prevenire.

Tuttavia, come detto in precedenza, le orecchie possono fischiare per la presenza di una malattia. Infatti, può dipendere dall’alterazione della pressione dei liquidi presenti nella parte interna dell’orecchio oppure da patologie dell’apparato uditivo.

Abbiamo anche detto che i forti rumori, soprattutto se ripetitivi, possono danneggiare le cellule ciliate dell’orecchio; queste sono cellule che non possono essere sostituite. In questo caso, però, altre al fischio è presente anche una difficoltà più o meno evidente all’udito.

Se il fischio è accompagnato da una pulsazione ritmica che segue il battito cardiaco, bisogna rivolgersi subito al medico perché potrebbe essere il sintomo di una malattia più insidiosa, come l’ipertensione.

Impostazioni privacy