Pippo Baudo, da anni costretto a sopravvivere con pochissimi soldi: anche i colleghi stentano a crederci

Pippo Baudo vanta una lunghissima carriera in Tv, ma nonostante questo avrebbe una pensione quasi da fame.

Non è certamente eccessivo pensare che Pippo Baudo abbia fatto la storia della Tv, anzi. Nel suo curriculum ci sono infatti decine di programmi, tutti di successo. Ha iniziato nel 1966 grazie a una trasmissione cult come “Settevoci”, a cui hanno fatto seguito, tra gli altri, “Canzonissima”, “Fantastico”, “Domenica In” e “Luna Park”, giusto per citarne alcuni.

Pippo Baudo pensione bassa
Pippo Baudo ha fatto la storia della nostra Tv – Foto: RaiPlay – Arabonormannaunesco.it

Non solo, è ancora adesso l’artista che ha condotto il maggior numero di Festival di Sanremo, ben tredici. Il suo nome è preso in considerazione anche in veste di “Pigmalione”, visto che è stato lui a portare al successo diversi colleghi che hanno poi avuto una carriera entusiasmante, basti pensare a personaggi come Heather Parisi, Alessandra Martines, ma soprattutto Lorella Cuccarini. A 88 anni compiuti ora si gode il meritato riposo, anche se non mancano le difficoltà.

Pippo Baudo e la verità inaspettata sulla sua pensione

I personaggi famosi possono certamente godere di importanti vantaggi, soprattutto a livello economico, che alla maggior parte di noi sono preclusi. Non a caso, può bastare la partecipazione a un reality per mettere a posto le finanze se si è reduci da un periodo in cui si è lavorato poco o niente.

Pippo Baudo pensione
Lorella Cuccarini deve tanto a Pippo Baudo – Foto: Raiplay.it Arabonormannaunesco.it

Questo fa quindi pensare che chi può contare su una carriera lunghissima e ultradecennale non abbia grandi problemi, per questo sia in grado di avere una vecchiaia da nababbi o quasi. A quel punto si può smettere di andare in onda quando si è ancora discretamente giovani e al massimo accettare qualche ospitata qua e là, utile sempre a racimolare qualcosa. Purtroppo, però, la realtà è spesso totalmente differente come sa bene un grande della nostra Tv del calibro di Pippo Baudo.

Pur essendo stato tra i protagonisti dello spettacolo per oltre 60 anni (a lui devono la popolarità anche diversi cantanti, come Laura Pausini, Gigi D’Alessio ed Eros Ramazzotti), ora avrebbe una pensione che definire “da fame” non è eccessivo. Secondo quanto rivelato ai media da Orietta Berti, infatti, il presentatore nato a Militello non percepirebbe più di 900 euro al mese.

Un valore decisamente bassissimo, che è inferiore anche a quello di molti operai, per questo non può che essere naturale chiedersi come sia possibile che un ruolo artistico come il suo venga valorizzato così poco. Il “Pippo nazionale” non ha mai parlato di problemi economici, come hanno fatto recentemente alcuni colleghi caduti in disgrazia, quindi evidentemente è riuscito a mettere da parte i suoi cachet, ma non può che fare dispiacere sapere come tutto quello che lui ha fatto per se stesso, ma anche per tanti altri, sia servito a poco.

Gestione cookie