Luca Laurenti, sai cosa faceva prima di diventare famoso? Nessuno lo immagina

Luca Laurenti prima di diventare famoso faceva qualcosa di completamente diverso: nessuno si può immaginare una cosa del genere.

Si torna ancora una volta a parlare di Luca Laurenti, conduttore e showman tv che da anni è la spalla di maggiore fiducia di Paolo Bonolis: la loro carriera forse sarebbe stata molto diversa senza l’uno con l’altro. Prima di ottenere il grande successo faceva qualcosa di diverso.

Luca Laurenti prima di conoscere Bonolis faceva altro
Luca Laurenti foto Ansa .arabonormannaunesco.it

Tanto per cominciare la prima cosa di cui tenere conto è che Luca Laurenti non ha debuttato grazie a Paolo Bonolis, prima di conoscerlo aveva infatti già preso parte al film L’anno dei gatti. E ancora nel 1988 ha cominciato a farsi strada nell’ambito di diversi programmi TV, come per esempio quelli di Gianni Ippoliti. Ma non finisce qua, prima ancora ha lavorato nel mondo dell’animazione e infatti faceva l’animatore nei villaggi turistici, soprattutto in provincia di Cosenza.

Grazie a questo ruolo ha sviluppato il suo grande amore per la musica, lo stesso che gli ha permesso di capire come fosse davvero quella la strada da seguire e poi il grande incontro con Paolo Bonolis, ma come avvenne il tutto?

Luca Laurenti, quando ha poi incontrato Paolo Bonolis

Insomma, il suo ingresso nel mondo dello spettacolo è avvenuto molto prima di incontrare Paolo Bonolis, ma come è avvenuto il primo incontro con il conduttore? Ebbene tutto avvenne per via di un provino per il programma Urka, nuovo progetto che poi andò in onda nel corso del 1991.

Luca Laurenti prima di conoscere Bonolis era già famoso
Luca Laurenti foto Ansa -arabonormannaunesco.it

Aveva con se una busta bianca del supermercato. La sua voce non aveva convinto gli autori, ma decisero comunque di lasciargli cantare un brano. Luca Laurenti doveva mettersi alla tastiera, ma ha insistito di voler suonare con la sua. L’ha presa quindi dalla macchina e ha cantato il brano Overjoyed di Stevie Wonder” ha detto Paolo Bonolis che rimase spiazzato dalla sua voce completamente diversa da quella che poco prima aveva dimostrato di avere parlando in modo normale.

Ebbene, quel provino gli permise di entrare di diritto nel mondo dello spettacolo e anche nel cuore di Paolo Bonolis e degli autori di quel programma che non lo hanno più lasciato da quel momento e che hanno permesso di far conoscere a tutto il pubblico le sue qualità, le stesse che adesso non sorprendono più come sarebbe successo una volta. Il resto è storia. Che continua ancora oggi.

Impostazioni privacy