WhatsApp, allarme chat non sicure: cosa sono e come proteggersi

Con l’apertura della piattaforma a terze parti, Whatsapp mette in guardia i suoi utenti con un avviso di sicurezza.

Manca poco, pochissimo, al lancio delle chat di terze parti su Whatsapp. L’interoperabilità, ossia un’unione di tutte le piattaforme che permetterà agli utenti di comunicare con persone che utilizzano altre app di messaggistica come Telegram e Signal, non è stata vista di buon occhio da Meta, ma neanche dalla stessa concorrenza.

Chat Whatsapp non sicure
Whatsapp: l’avviso di Meta sulla sicurezza delle chat – (arabonormannaunesco.it)

Le chat di terze parti arriveranno solo in Europa, dove Whatsapp è obbligata ad aprirsi. Vista la conferma di tale novità, l’app di messaggistica si prepara ad avvertire i suoi utenti che, purtroppo, saranno più esposti a truffe e raggiri. Siccome l’app di Meta tiene particolarmente alla sicurezza dei suoi fedelissimi utilizzatori, offre un avviso sulle chat, per informare gli stessi utenti se tale conversazione è sicura o meno. Questa funzionalità sarà opzionale e si baserà sull’architettura client/server e sulla crittografia end-to-end basata sul protocollo Signal. L’indicazione visiva di questa interoperabilità è già presente nella versione beta di WhatsApp per Android (v2.24.6.11). Apparirà sotto il nome del contatto o del gruppo e informerà gli utenti che la chat è protetta con il protocollo Signal. Questo avviso sarà visibile solo per pochi secondi.

Whatsapp e la sicurezza delle chat: come proteggere la propria privacy

Si celano molti dubbi in merito a questa novità, e la protezione non è mai troppa, soprattutto quando si è altamente soggetti al rischio di truffe. Per fortuna, Whatsapp ha da sempre adottato sistemi per rendere il profilo quanto più privato possibile.

Sicurezza chat Whatsapp
Whatsapp: come proteggere la privacy – (arabonormannaunesco.it)

In primo luogo, può rivelarsi utile nascondere la propria immagine del profilo a chi non rientra nei propri contatti. Per fare ciò, è necessario aprire Whatsapp, toccare l’icona a tre punti in alto a destra, selezionare ‘Impostazioni’ e andare su ‘Privacy’. A questo punto si seleziona l’opzione ‘Immagine del profilo’. Qui si può scegliere chi può vedere l’immagine del profilo tra le opzioni ‘Tutti’, ‘I miei contatti’, ‘I miei contatti tranne’ e ‘Nessuno’. Può rappresentare un’ulteriore sicurezza rimuovere l’ultimo accesso.

Tuttavia, la funzione che in pochi conoscono è quella di nascondere il proprio nome a chi non rientra nei contatti. In realtà non è una possibilità offerta da Whatsapp, ma esiste un modo per aggirare la questione rendendolo invisibile. Per fare ciò, basta cercare ‘Carattere vuoto’ su Google, copiare il testo invisibile fornito, aprire Whatsapp, modificare il proprio nome nel profilo, incollare il testo invisibile, e salvare le modifiche. In questo modo, solamente chi salva il vostro numero potrà vedere il vostro nome.

Impostazioni privacy