Vuoi smettere di pagare il canone Rai? Presenta subito la tua richiesta, resta pochissimo tempo

Molte persone non sanno che smettere di pagare il canone Rai è possibile, ed è anche un diritto. Devono sussistere però dei requisiti.

La televisione, come molti altri settori, è in continua evoluzione e alcuni potrebbero non guardare più la Rai, i canali della tv di Stato. Pur non essendo interessati a determinati spettacoli, film o serie tv, però, i cittadini sono chiamati a pagare la tassa, ovvero il canone Rai.

come non pagare il canone rai
Per non pagare il canone Rai bisogna effettuare una procedura specifica – arabonormannaunesco.it

L’esenzione del canone spetta in determinati casi, come ad esempio per gli over 75 con ISEE molto basso, ma gli altri cittadini/contribuenti sono tenuti a pagarlo, volenti o nolenti. Però chi non possiede alcun apparecchio televisivo in casa ha diritto a chiedere l’esenzione.

Come si può smettere di pagare il canone Rai e cosa fare per inviare la documentazione necessaria

Non tutti i cittadini italiani posseggono un televisore, perché magari preferiscono acquistare un grande monitor da Pc e guardare i contenuti d’intrattenimento in streaming, magari pagando Netflix o piattaforme simili. In questo caso non sono obbligati a pagare il canone Rai.

come inviare la richiesta esenzione canone rai
La richiesta di esenzione dal Canone Rai si invia telematicamente all’ADE – arabonormannaunesco.it

Infatti la tassa interessa solamente i contribuenti che hanno in casa apparecchi in grado di ricevere i canali convenzionali, in pratica gli apparecchi televisivi.

Poi allo Stato non interessa se questi dispositivi siano utilizzati o meno, per dover pagare è necessario il loro possesso. Come sappiamo, tra l’altro, il Canone viene addebitato nella bolletta della luce, e quindi è impossibile esimersi.

Nonostante gli avvertimenti (e sanzioni) UE, il Canone è ancora in bolletta e il cittadino spesso è costretto a pagare un servizio che non utilizza.

Se però non si possiede un televisore in casa è necessario e doveroso inviare l’autocertificazione all’Agenzia delle Entrate e ottenere così il diritto a non pagare più il canone.

I soggetti interessati sono tenuti a effettuare la procedura entro il 31 gennaio 2024, così da avere l’esenzione per tutto l’anno. Le domande sono accettate anche nei mesi seguenti, solo che in questo modo l’esonero sarà parziale.

È sufficiente accedere al proprio profilo sul sito dell’ADE, tramite le credenziali elettroniche, e poi visitare le sezioni Servizi > agevolazioniDichiarazione sostitutiva relativa al canone di abbonamento alla televisione per uso privato. Bisogna compilare il Quadro A coi dati richiesti, che è quello relativo al non possesso di apparecchi televisivi.

In questo modo, nella bolletta non arriverà più l’importo da pagare per il canone Rai. Naturalmente, l’ADE si riserva di effettuare controlli per verificare che la dichiarazione sia veritiera.

Impostazioni privacy