Volkswagen, triste annuncio: decisione presa per risparmiare

Volkswagen ha rivelato un triste annuncio a tutti gli amanti dell’automotive. La decisione è stata presa per risparmiare: ritardo di un anno. 

Uno dei marchi tedeschi più famosi nel mondo dell’automobilismo è sicuramente Volkswagen, uno dei leader nel settore delle utilitarie. Da tempo l’azienda ha annunciato l’arrivo di nuovi modelli, che strizzano l’occhio alla sostenibilità eppure adesso sembra esserci un clamoroso dietro-front, dovuto però a motivi economici.

Volkswagen triste annuncio ritardo anno
Il colosso tedesco ha rimandato tutto di un anno – Credits: Ansa Foto – Arabonormannaunesco.it

Tra i leader dei settori dell’automotive troviamo sicuramente Volkswagen, che gode di una lunga tradizione vista la sua fondazione nel 1937. Da anni è nota per fornire dei modelli all’avanguardia specialmente per quanto riguarda l’innovazione tecnologica, visto che regolarmente introduce nuove caratteristiche e tecnologie nei suoi veicoli, sia in termini di sicurezza che di connettività. L’azienda negli anni ha anche investito significativamente nella mobilità elettrica, visto che questa sembra essere la strada per il futuro.

La scelta di veicoli sostenibili diventa fondamentale per diverse ragioni, a partire dalla riduzione di emissioni di CO2. La tematica è particolarmente importante specialemnte perché influisce direttamente su fenomeni come riscaldamento globale e di conseguenza cambiamenti climatici. Le auto sostenibili, come ad esempio i veicoli elettrici, producono zero emissioni durante l’uso. Inoltre essendo alimentate da fonti di energia rinnovabile, promuovono una transizione verso una produzione di energia più pulita. Adesso però proprio Volkswagen sembra aver fatto un passo indietro.

Volkswagen, triste annuncio: ritarda di un anno

Da tempo si vociferava del debutto di Volkswagen ID.2 eppure potrebbe subire il ritardo di un anno a causa di una decisione dell’azienda tedesca. Infatti sembra proprio che il colosso vorrebbe sfruttare le normative antinquinamento Euro 7, rendendo più conveniente la produzione e la vendita delle attuali auto a combustione interna. Inizialmente previsto per il 2025 l’arrivo sul mercato della ID.2, il cui nome definitivo non è ancora stato confermato, potrebbe essere posticipato al secondo trimestre del 2026.

Volkswagen triste annuncio ritardo anno
La nuova strategia di Volkswagen – Credits: Ansa Foto – Arabonormannaunesco.it

Grazie alle ultime normative anti-inquinamento, Volkswagen vorrebbe continuare a vendere le attuali vetture a combustione interna per un periodo più prolungato senza incorrere in penalizzazioni normative significative. Inoltre questo periodo di tempo servirà anche per sviluppare al meglio la Volkswagen ID.2, che dovrebbe avere dimensioni simili ad una Polo ed una spaziosità paragonabile ad una Golf. Per quanto riguarda il prezzo, invece, questo dovrebbe essere inferiore ai 25mila euro diventando quindi un’opzione accessibile per i consumatori.

La decisione di ritardare il lancio di ID.2 è stata influenzata dalla prima bozza della normativa Euro 7, inizialmente più restrittiva di quella poi approvata. Questo avrebbe reso le utilitarie a combustione interna meno redditizie, spingendo i produttori verso la transizione verso veicoli elettrici. Quindi almeno inizialmente la Volkswagen continuerà a vendere vetture a motore termico per poi spostarsi in futuro sull’elettrico.

Impostazioni privacy