Uomini e Donne, l’ex tronista Brando svela un retroscena agghiacciante del suo passato

Considerato uno dei tronisti più amati di Uomini e Donne, Brando Ephrikian ha rivelato un dettaglio drammatico del suo passato.

L’ultima edizione di Uomini e Donne è terminata da poco, volgendo al suo termine come ogni anno nel periodo iniziale dell’estate. Anche quest’anno non sono mancati personaggi discutibili e volti che hanno attirato non poche critiche e polemiche. Tuttavia, tra coloro che invece si sono distinti in positivo c’è il giovane tronista Brando Ephrikian.

Brando, il racconto drammatico del suo passato
Il dettaglio drammatico del passato dell’ex tronista Brando (arabonormannaunesco.it) credit: Mediaset Infinity

Il trevigiano, classe 2001, ha trovato l’amore nello studio di Maria De Filippi, scegliendo la giovane Raffaella Scuotto. Nel corso della sua permanenza nel programma, si è contraddistinto per la sua gentilezza ed educazione, tanto da essere definito dall’opinionista Tina Cipollari, “il miglior tronista di sempre”. Da sempre attivo sui social, il giovane ha rivelato di recente un dettaglio molto drammatico circa il suo passato.

Brando Ephrikian: il racconto del suo passato stupisce i fan

Brando non ha mai nascosto le difficoltà vissute nel corso della sua adolescenza. Di origini trevigiane, è vissuto a Miami fino a 10 anni, fin quando i genitori non hanno deciso di separarsi. Quel momento lo ha segnato molto, tuttavia ha colmato l’assenza del padre con l’amore costante della mamma e dei nonni. Brando è di origini armene, infatti la sua famiglia si è trasferita in Veneto solo agli inizi del ‘900. Questo dettaglio non è passato inosservato ai fan, quando l’ex tronista ha condiviso una storia del nonno mentre era intervistato in tv.

Brando Ephrikian: il racconto del suo passato stupisce i fan
Il genocidio armeno: il racconto drammatico di Brando (arabonormannaunesco.it) credit Instagram: brando.ephrikian

Condividendo la storia del suo familiare, il giovane ha rivelato che le sue origini armene provengono dal suo bis bis nonno. In pochi sanno che il suo Paese d’origine ha vissuto uno dei genocidi più atroci durante la prima guerra mondiale. Tra il 1915 e il 1916 infatti, morirono circa 1,5 milioni di armeni e la commemorazione di questo evento drammatico cade ogni 24 aprile. Ovviamente, si tratta di un dramma che il giovane non ha vissuto in prima persona, ma che conosce grazie ai racconti dei nonni ai quali è molto legato.

Il giovane ha respirato l’aria dello spettacolo sin da bambino grazie al nonno Gianni Ephrikian, celebre musicista e direttore d’orchestra. La prozia, Laura Ephrikian, è invece stata una celebre attrice del cinema degli anni Sessanta e Settanta, nonché ex moglie del cantante Gianni Morandi.

Anche il suo bisnonno, Angelo, era un direttore d’orchestra e ha fondato nel 1947 l’istituto italiano dedicato ad Antonio Vivaldi, insieme ad Antonio Fanna. L’uomo è dunque stato promotore delle opere del celebre compositore de “Le quattro stagioni”. E’ dunque naturale che il giovane tronista abbia vissuto in un ambiente di artisti, dediti alla musica e all’arte in generale.

Impostazioni privacy