Un foglio di carta stagnola nell’acqua bollente: il trucco che utilizzano i ricchi

Un trucchetto semplice ed efficace: basta immergere un foglio di stagnola nell’acqua bollente, il risultato ci lascerà a bocca aperta.

Quando si tratta di pulizie domestiche l’obbiettivo è uno soltanto: ottenere il massimo risultato minimizzando i costi e la fatica. Sappiamo bene che ci sono alcuni elementi più ostici di altri da far brillare, in casa e, talvolta, nemmeno i prodotti specifici acquistati sembrano riuscire nell’impresa. In nostro soccorso, però, arrivano dei trucchetti e rimedi naturali che possono davvero semplificarci la vita. Oggi ne scopriremo uno in particolare che prevede l’uso di carta stagnola: basta immergerla nell’acqua bollente e il risultato sarà pazzesco.

Carta stagnola, il trucco da provare
Carta stagnola nell’acqua bollente: il trucco che ti semplifica la vita (arabornomannaunesco.it)

Tutti abbiamo in casa un rotolo o dei fogli di carta stagnola. Ce ne serviamo per avvolgere cibi, preservare preparazioni, insomma, è un prodotto versatile e utilissimo. Pochi, però, sanno di poterlo usare in modo furbissimo per risparmiare una vera faticaccia. Ecco come.

Il trucco che ti semplifica la vita: un foglio di carta stagnola nell’acqua bollente

Ebbene, facciamo un piccolo passo indietro per comprendere a cosa serve questo metodo. Di sicuro tutti abbiamo, da parte, un servizio di posate speciale, particolarmente pregiato, che tiriamo fuori nelle occasioni importanti. E, ovviamente, tutti avremo notato che, col tempo, queste tendono a perdere di brillantezza, ma anche a macchiarsi, a causa del poco utilizzo.

Le posate tornano come nuove con il trucco della stagnola
Posate come nuove: senza spendere un soldo (arabonormannaunesco.it)

Per farle tornare a splendere senza faticare e senza spendere un capitale in prodotti chimici, possiamo sfruttare questo trucchetto. Ciò che ci serve è della carta stagnola, un po’ di bicarbonato e di zucchero. Avremo poi bisogno di una pentola piena d’acqua e il gioco è fatto. Ecco come procedere.

Per prima cosa portiamo la nostra pentola sul fornello e uniamo un cucchiaio di zucchero e uno di bicarbonato. Accendiamo la fiamma e facciamo arrivare l’acqua a bollore. A questo punto tagliamo a metà il nostro foglio di stagnola e poi di nuovo in due parti: otterremo quattro quadrati da accartocciare a formare delle palline. Immergiamo le palline nell’acqua bollente e uniamo poi anche le posate.

Lasciamo in ammollo il tutto per una decina di minuti, quindi spegniamo la fiamma e scoliamo. Risciacquiamo velocemente le posate sotto l’acqua e, con un panno di cotone o in microfibra, andiamo ad asciugarle con cura, una ad una. Ci accorgeremo che sono tornate come nuove, brillanti e perfette, senza fatica e, soprattutto, a costo zero.

Impostazioni privacy