Tumore: questi sono i campanelli dall’allarme che il nostro corpo ci manda

Ci sono dei sintomi che possono indicare la presenza di un tumore. Ecco quali dovrebbero essere subito sottoposti al medico.

Il cancro è una malattia molto complessa. La sua individuazione può richiedere parecchio tempo a causa della varietà dei sintomi. Ci sono alcuni tipi di tumori che non danno segnali della loro presenza per moltissimo tempo. Altri, al contrario, generano dei sintomi in grado di attirare l’attenzione dei pazienti. È importante agire subito perché la prevenzione e la diagnosi precoce, al momento, sono ancora le due strategie più valide.

I campanelli di allarme del tumore
Questi sintomi possono indicare l’insorgenza di un tumore – arabonormannaunesco.it

Conoscere la natura di certi di disturbi può salvare la vita. I fastidi possono essere sistemici o localizzati. Ciò dipende dalla zona colpita e anche da una certa soggettività individuale. Ecco di quali si tratta.

I sintomi che possono indicare un tumore: a cosa fare attenzione

L’epoca moderna ha causato un forte aumento dei tumori. Questo è dovuto alla maggiore longevità degli individui, a stili di vita errati e alla presenza di sostanze chimiche nel cibo e nell’aria. Si tratta di una vera e propria emergenza mondiale. Il cancro si sviluppa quando cellule mutate iniziano a riprodursi in modo incontrollato e dannoso. Il loro riscontro può essere accidentale oppure dovuto a dei sintomi avvertiti dal paziente.

I sintomi che possono indicare un tumore
Il tumore può essere rivelato dalla presenza di alcuni sintomi – arabonormannaunesco.it

Di fronte a eventuali dubbi, è fondamentale rivolgersi al medico. I fastidi che possono indicare la presenza di qualcosa di grave sono diversi. Nonostante questo, bisogna considerare che, in molti casi, sono la spia di qualcosa di più semplice da curare e di molto meno pericoloso. A livello locale, è possibile notare gonfiori localizzati, aumento rapido e continuo della dimensione dei linfonodi, la presenza di macchie scure sulla pelle o di nei insoliti, ferite che non guariscono, problemi respiratori, urinari e intestinali.

A livello sistemico, invece, i disturbi sono più difficili da individuare:

  • Perdita di peso: un dimagrimento rapido può indicare la presenza di un tumore. Esso è completamente slegato dalla volontà del paziente e avviene in assenza di una dieta ferrea
  • Sudorazioni notturne: tale fenomeno non è legato alle condizioni atmosferiche o all’eccessivo numero di coperte
  • Dispepsia: si tratta di un problema che colpisce l’addome e che si manifesta con dolore e gonfiore
  • Stanchezza eccessiva: molte persone, a causa di uno stile di vita alterato, non riescono a dormire bene e sono stanche a causa della mancanza di sonno. Quando questo stato è costante, però, e non si riduce in nessun modo può indicare la presenza di qualcosa di serio
  • Prurito: in caso di tumore, esso è abbastanza diffuso e non legato a sfoghi cutanei. Colpisce soprattutto la notte
  • Ittero: occhi e pelle assumono un colore giallognolo. Ciò è dovuto al cattivo funzionamento del fegato e delle vie biliari
  • Febbre: si tratta di una febbre diversa da quella legata alle comuni malattie infettive. Solitamente, non sale oltre i 37.5° e aumenta la sera. I farmaci non sono in grado di farla sparire perché è legata alla risposta del sistema immunitario al tumore
Impostazioni privacy