Tumore del pancreas: conoscere i primi sintomi ti salva la vita: ecco a cosa devi fare particolare attenzione

Saper riconoscere i sintomi del tumore al pancreas è fondamentale per intervenire in maniera tempestiva. Ecco tutto quello che devi sapere.

Il pancreas è una delle ghiandole più grandi del corpo umano, responsabile della produzione di enzimi e ormoni essenziali per la digestione e il metabolismo.

tumore pancreas sintomi
Come riconoscere tumore al pancreas – Arabonormannaunesco.it

Come per la maggior parte dei tumori, anche per il tumore al pancreas, esistono delle condizioni che ne favoriscono la comparsa e si tratta di:

  • Fumo
  • Obesità
  • Pancreatite cronica (infiammazione ricorrente del pancreas)
  • Diabete di tipo 2
  • Predisposizione genetica
  • Un’età avanzata.

Nonostante gli incredibili passi i avanti della medicina, attualmente non esistono misure di prevenzione specifiche. Di sicuro, possiamo agire sul nostro consumo di tabacco, di alcol, sulla nostra dieta e sulla nostra attività fisica. È stato ampiamente dimostrato che avere uno stile di vita sano, permette di evitare determinati rischi e può quindi ridurre il rischio di sviluppare alcuni tumori. Scopriamo quali sono i campanelli d’allarme da non sottovalutare.

Tumore al pancreas: sintomi e diagnosi

Il cancro al pancreas non causa sintomi per molto tempo, per questo motivo non è facile da diagnosticare. Quando il paziente avverte i primi sintomi, vuol dire che la malattia è in una fase particolarmente avanzata.

rischio di sviluppare alcuni tumori
Tumore al pancreas – Arabonormannaunesco.it

I primi fastidi che il paziente malato di cancro al pancreas percepisce sono:

  • ittero improvviso, solitamente indolore;
  • diabete improvviso;
  • dolore diffuso all’addome che si irradia alla schiena formando una sorta
    di cintura;
  • nausea e vomito;
  • scarso appetito, perdita di peso, diarrea;
  • trombosi (ostruzione di una vena da parte di un coagulo di sangue);
  • stanchezza, ridotte capacità fisiche, mancanza di energia,
    sensazione di debolezza.

In presenza di sintomi che potrebbero indicare la comparsa di cancro al pancreas, la persona esegue degli esami che permettono ai medici specializzati di formulare una diagnosi. In genere vengono prescritti dallo specialista in malattie dello stomaco e dell’intestino, il gastroenterologo:

  • Esame fisico
  • Esami di laboratorio (sangue, urina, feci)
  • L’ecografia
  • Lo scanner
  • Risonanza magnetica (MRI)
  • Ecoendoscopia
  • Tomografia ad emissione di positroni

I metodi principali per il trattamento del cancro al pancreas sono la chirurgia e la chemioterapia.

Se il chirurgo è riuscito a rimuovere il tumore con un margine di sicurezza si parla di resezione R0, la lettera R si riferisce al tumore residuo. Il risultato dell’intervento di chirurgia dipende dalla posizione e dall’estensione del tumore. In base alla singola situazione, il chirurgo rimuove il tumore parzialmente o interamente.

Se il chirurgo non riesce a rimuoverlo completamente (l’equivalente di un R1 o R2) o se si sono già formate metastasi in altri organi, purtroppo non esiste alcun trattamento che renda possibile un recupero duraturo. Tuttavia, grazie ai trattamenti farmacologici si può rallentare la progressione della malattia.

Impostazioni privacy