Sinner vola in classifica ATP, ora è ad un passo dall’olimpo

Jannik Sinner si gode il trionfo agli Australian Open che significa anche balzo in classifica ATP. La situazione attuale

Jannik Sinner è ufficialmente entrato nella leggenda dello sport italiano e del tennis e, a soli 22 anni, si muove a grandi passi verso altre grandissime imprese. Due settimane memorabili, quelle vissute da Jannik, che agli Australian Open  ha dato spettacolo e ha concluso con un trionfo, il primo di un azzurro a Melbourne.

Sinner ranking Atp punti Australian Open
Jannik Sinner è ormai uno dei grandissimi del tennis internazionale, nessun traguardo è precluso (LaPresse) – Arabonormannaunesco.it

Sulla scia di un 2023 che lo aveva già visto in notevole crescita, Sinner si è presentato per la prima volta a una prova del Grande Slam coi galloni del favorito o di uno dei favoriti. Sensazioni tradotte in campo, sbaragliando avversari su avversari tra cui il numero uno al mondo, quel Novak Djokovic che ormai sa di dover battagliare da pari a pari con lui quando lo affronta (quarto successo negli ultimi cinque precedenti con il serbo, in appena due mesi e mezzo).

E in finale, compiendo una impresa che resterà negli annali, Sinner ha battuto Daniil Medvedev dopo essere stato sotto di due set. Un capolavoro di tenacia, lucidità, tattica, tecnica, che ha ricevuto gli applausi da parte di tutti, compreso il russo che ha ammesso la bravura del suo rivale.

Sinner e il ranking Atp: insidia anche Djokovic e Alcaraz

L’Italia torna a vincere, in singolare maschile, una prova del Grande Slam, 48 anni dopo Adriano Panatta al Roland Garros. Un cerchio che si è chiuso e adesso lascia spazio alla leggenda di Sinner che ha tutte le carte in regola per costruire una carriera folgorante. Nel mirino, a questo punto, non può che esserci il rango di numero uno al mondo. Adesso, decisamente più vicino.

Sinner posizione ranking Atp Australian Open
Jannik Sinner mette nel mirino la vetta del ranking ATP, gli scenari (LaPresse) – Arabonormannaunesco.it

Dopo la vittoria a Melbourne, Sinner è ancora alla posizione numero 4 del ranking ATP. Ma ora, i vari Djokovic, Alcaraz e Medvedev sono più a tiro che mai. Con 8310 punti, Sinner è a poca distanza dalla terza posizione occupata da Medvedev (8765).

Meno di mille punti lo separano da Alcaraz (9255) e poco più di millecinquecento da Djokovic (9855). Nel frattempo, Sinner è ovviamente al primo posto della classifica Race annuale. Gli appuntamenti dei prossimi mesi (i Masters 1000 di Miami e Indian Wells, gli eventi a Montecarlo, Roma e Madrid, il Roland Garros e poi Wimbledon) potrebbero effettivamente trascinarlo sul tetto del mondo, qualora Jannik dovesse confermarsi ancora sui livelli di gioco e prestazioni attuali.

Impostazioni privacy