Si chiama Sindrome dell’albero di Natale, ma non è ciò che pensi: è una vera e propria patologia

Avete mai sentito parlare della “Sindrome dell’albero di Natale”? Ecco in cosa consiste, non lo immaginereste mai. 

Con il termine “Sindrome dell’albero di Natale” si fa riferimento ad una vera e propria patologia. Ma di cosa si tratta e quali sono i sintomi? Scopriamolo assieme!

che cos'è la sindrome dell'albero di natale
patologia albero di natale (arabonormannaunesco.it)

Il mese di dicembre è il più atteso di tutti. Questo perché segna il passaggio da un anno all’altro e soprattutto perché porta con sé un periodo all’insegna delle festività. Tanti i pranzi e le cene in compagnia di amici, parenti e colleghi di lavoro.

Ma non solo, per l’occasione grandi e piccini si divertono ad addobbare le loro case con ghirlande, personaggi a tema e oggetti vari. Proprio in questo clima di festa in molti potrebbero soffrire della cosiddetta Sindrome dell’albero di Natale. Ma in cosa consiste?

Si chiama ‘Sindrome dell’albero di Natale’, è una vera e propria patologia: ecco di cosa si tratta

Ebbene, si tratta di una condizione molto più comune di quello che si possa pensare, causata dall’esposizione ad alcuni allergeni come ad esempio acari della polvere, polline e muffe. Quest’ultimi si trovano sugli alberi di Natale veri. Come spiegato a IFLScience dal dottor Bhavini Shah, che lavora presso la LloydsPharmacy Online Doctor,  in particolar modo si possono rinvenire spore di muffa su alberi come pino, abete o abete rosso.

Cos'è la sindrome dell'albero di Natale
Albero di Natale, attenti a questa patologia (arabonormannaunesco.it)

“Gli alberi vengono coltivati all’aperto dove possono raccogliere spore di muffa dall’ambiente circostante, soprattutto nelle zone umide. Quando questi alberi vengono portati in casa e posti in un ambiente caldo e secco, eventuali spore esistenti possono disperdersi nell’aria, causando potenzialmente sintomi allergici, ha sottolineato. Ma quali sono i sintomi di chi soffre della Sindrome dell’albero di Natale? Ebbene, tra questi si annoverano continui starnuti, tosse, prurito, lacrimazione, naso chiuso oppure che cola.

La situazione peggiora se la persona interessata soffre di asma o di altre patologie a livello respiratorio. Come spiegato sempre dal dottor Bhavini Shah: “Le persone con asma possono soffrire di una riacutizzazione dei sintomi o di un attacco in cui le vie aeree si restringono, il che potrebbe causare difficoltà di respirazione e respiro sibilante. Tuttavia, non tutti coloro che manifestano una reazione allergica attorno agli alberi di Natale soffrono di asma. Allo stesso modo, non tutti coloro che soffrono di asma sperimenteranno una reazione allergica”. In caso di dubbi, comunque, si consiglia sempre di rivolgersi al proprio medico che potrà fornire informazioni e consigli mirati tenendo conto della propria situazione personale.

Impostazioni privacy