Segni rossi sulle mani? Attenzione, hai una grave infezione e devi intervenire prima che si estenda

Hai notato dei segni rossi sulle mani? Non è una buona notizia, devi correre subito ai ripari: ecco cosa potresti avere.

Molte persone cercano di curare quanto più possibile il proprio corpo. Per farlo mantengono una buona igiene e si allenano di continuo, così da non rischiare di stare male per mezzo di infezioni o infiammazioni. Inoltre è altrettanto importante seguire i consigli del proprio medico di base, che in questo caso sono proprio quelli che ci aiuterebbero più di tutti. Però è probabile che si verifichi una situazione davvero spiacevole.

Rimedio alle mani piene di segni rossi
Segni rossi sulla mano: ecco cosa devi sapere – Arabonormannunesco.it

Cioè che, ad un certo punto, le mani siano piene di segni rossi. Si tratta di una condizione che non capita spesso, ma che fa preoccupare tante persone. Infatti non è così comune avere dei segni rossi sulle mani, motivo per cui è essenziale capire che cosa voglia dire. E soprattutto che cosa si debba fare per risolvere la situazione. Andiamo avanti con la lettura per capire a fondo la questione: è importante conoscere tutto al riguardo.

Attenzione a questi segni rossi sulle mani: ecco l’infezione in cui si può incorrere

La condizione di cui abbiamo parlato è l’infiammazione del letto ungueale, e a volte comprende sia le dita delle mani che quelle dei piedi. Di solito è causata da piccole lesioni al letto ungueale, le stesse che permettono a batteri e funghi di prosperare. Così scatta una infiammazione ben nota e che si manifesta con dei segni rossi. Succede spesso e volentieri con chi sbaglia la pedicure, mentre i sintomi dell’infiammazione sono più o meno sempre gli stessi.

Cosa fare se le mani sono rosse
Cosa sono i segni rossi sulle mani e come liberarsene – Arabonormannunesco.it

Le mani sono piene di segni rossi e dolorosi, che tendono a pulsare anche nelle dita infiammate. Si avverte una sorta di sensibilità alla pressione nella pelle colpita, seguita da gonfiore e presenza di pus. Per prevenire questa infiammazione è necessario tagliare regolarmente le unghie, evitare di morderle e non strappare le cuticole a mani nude. Viene consigliato anche di fare attenzione durante la manicure e pedicure, come anche di indossare guanti durante le attività di giardinaggio.

Ma se è ormai troppo tardi, allora si può intervenire con qualche rimedio naturale. Uno dei tanti è il bagno alla camomilla, che prevede l’uso di fiori di camomilla secchi e dell’acqua calda. Per applicarla basta immergere il dito o il piede nel decotto per 15 minuti solo 3 volte al giorno. Anche il bagno di sale non è male come idea, in quanto prevede di sciogliere un cucchiaino di sale in 150 ml di acqua tiepida. Poi andrà applicato sulla parte dolorante per 15 minuti solo 3 volte al giorno.

Impostazioni privacy