Segnale quasi impercettibile è in realtà un sintomo della demenza: come riconoscerlo

C’è un sintomo praticamente non percettibile che però è segno di demenza. Ecco come fare per riconoscerlo quanto prima

La demenza senile è un disturbo che colpisce per la gran parte persone anziane e che consiste in un lento declino delle facoltà mentali.

demenza senile, il sintomo non facile da riconoscere
demenza senile, il sintomo impercettibile-arabonormannaunesco.it Fonte: Canva

Si tratta di un disturbo che in sé comprende tutta una serie di sintomi, che comportano perdita di memoria, in primis, di concentrazione, e molto altro ancora. La persona affetta da questo disturbo tende a non ricordare, a lungo andare, anche le cose più semplici da fare, e questo è un grosso problema, sia per l’autonomia della persona, sia perché la demenza interferisce nella vita quotidiana in modo pesante.

Con il tempo, l’anziano che è affetto da demenza, dimentica chi sono le persone anche a lui/lei più care, come marito/moglie, figli, nipoti, amici ecc. Può accadere anche che i ricordi diventino “falsati”, ossia ricordare anche eventi mai avvenuti. Oppure, vivere nel passato, ossia ricordare solo certe cose della propria vita, che però non hanno a che fare con il presente.

Demenza senile, quel sintomo impercettibile da conoscere assolutamente

Di solito, la demenza ha dei sintomi molto comuni che consentono di riconoscere facilmente questo disturbo, intervenendo come si può per aiutare chi ne è affetto.

demenza senile, il sintomo non percettibile
demenza senile, il sintomo difficile da individuare (foto Canva)-arabonormannaunesco.it

I sintomi più noti sono la perdita di memoria e concentrazione, personalità che muta, umore instabile che cambia anche più volte nel corso della giornata, irritabilità apparentemente immotivata. Ma non tutti i sintomi, come quelli sopraelencati, sono percettibili.

Ve ne è un altro, come spiegano gli esperti, che non è facile da riconoscere e che ha un notevole significato come spia della demenza nelle persone anziane. Nello specifico, il segnale ha a che fare con i cambiamenti nei gusti a livello alimentare. Come spiega l’esperto, i tipi di demenza hanno varie forme e quindi le persone ne sono colpite in maniera differente.

Uno dei sintomi meno comuni della demenza è proprio il cambiamento di preferenze alimentari. La persona colpita da questo disturbo, infatti, proverà interesse per cibi che magari prima non consumava affatto. Può infatti accadere di desiderare dolci, mentre in precedenza non amava lo zucchero, oppure potrebbe trattarsi di un vegetariano che d’improvviso desidera mangiare carne.

Ergo, questo, in alcuni casi, può essere un sintomo di demenza senile, da approfondire e contestualizzare con altri sintomi che la persona anziana può sviluppare.

Impostazioni privacy