Schumacher e la rivelazione inaspettata: “D’accordo solo con un pilota”

Spunta una clamorosa rivelazione su Schumacher: è accaduto in passato in  Formula 1. Che retroscena

Sono giorni molto importanti per la famiglia Schumacher, quelli di questo inizio 2024. La notizia delle prossime nozze estive di Gina, amata figlia di Michael, ha riacceso i riflettori sulle condizioni dell’ex pilota, facendo venire a galla l’incredibile rivelazione dell’esistenza di un accordo tra le televisioni tedesche  per non diffondere news sulla sua salute.

Rivelazione Schumacher rapporti altri piloti F1
Schumacher, rivelazione incredibile: è successo in passato (Ansa) – Arabonormannaunesco.it

Una vicenda che ha creato discreto scalpore tra gli appassionati di motori, ma non quanto la confessione arrivata nelle ultime ore: si torna a parlare infatti dei rapporti degli Schumacher con gli altri piloti, negli anni d’oro della carriera dei due fratelli in F1.

Mentre Michael ha sempre saputo costruire un discreto legame con tutti, nonostante in un’intervista recente Barrichello abbia rivelato di non essersi mai sentito sostenuto e aiutato dall’excompagno di squadra, a quanto pare Ralf non è mai andato d’accordo con nessuno. O quasi.

Ad ammetterlo, senza possibilità d’incomprensione, è stato lo stesso ex pilota tedesco in un’intervista concessa al podcast Formula for Success. Sebbene in carriera abbia avuto la possibilità, durante le sue esperienze in Jordan, Williams e Toyota, di dividere il team con tanti piloti non solo importanti ma anche umanamente inattaccabili, con nessuno è mai riuscito a costruire un buon rapporto, tranne che con un collega

Schumacher, confessione inaspettata: andava d’accordo solo con lui

Non Giancarlo Fisichella, né Alex Zanardi. E nemmeno Jarno Trulli. I compagni di squadra italiani non sono mai stati tra i preferiti di Ralf Schumacher che, nel corso della sua carriera ha avuto un buon rapporto solo con uno con cui ha condiviso la scuderia. Ed è un nome per certi versi sorprendente.

A confessarlo è stato lo stesso ex pilota, ammettendo le sue colpe: “Per i miei compagni non era semplice lavorare con me, non volevo che si parlasse d’altro oltre al lavoro che dovevamo fare per mettere a punto al meglio la macchina. Il mio compagno di squadra era sempre il primo avversario da battere“.

Schumacher retroscena rapporti altri piloti Formula 1
Ralf Schumacher confessa: andava d’accordo solo con un compagno di squadra (Ansa) – Arabonormannaunesco.it

L’unica eccezione? Un pilota britannico, Jenson Button, con cui condivise il team solo per un anno, nella stagione 2000, quando entrambi erano alla Williams. Con lui riuscì a costruire un buon rapporto sia dentro che fuori dalla pista, anche se parlare di amicizia sarebbe forse eccessivo.

Solo con un pilota avrebbe infatti potuto vivere un’avventura quasi simbiotica all’interno del proprio team. Si tratta ovviamente del fratello Michael. Purtroppo però nessuno ha mai dato loro l’opportunità di poter lavorare insieme: “Certo, uno di noi avrebbe sempre perso, e non so quanto sarebbe stato buono dal punto di vista del marketing o del nostro rapporto. Ma sarebbe stato comunque fantastico“, ha concluso Ralf.

Impostazioni privacy