Sarà obbligatorio su tutte le auto da luglio: tutti dovranno adeguarsi alla drastica decisione dell’UE

L’ultima decisione UE è destinata a dare una svolta clamorosa alle abitudini di guida degli europei, ecco cosa sarà obbligatorio da luglio.

Arrivano importanti novità nel comparto auto e soprattutto per quanto riguarda il rispetto del Codice della Strada. Dal 1 luglio tutte le auto dovranno obbligatoriamente avere un dispositivo che limita la velocità.

decisione ue dispositivo su tutte le auto
L’UE ha deciso e dal 1 luglio tutte le auto avranno un nuovo dispositivo – Arabonormannounesco.it

Questa “indicazione” era già stata promossa dall’UE già alcuni anni fa, ma adesso il tempo è scaduto e tutti dovranno adeguarsi. La volontà è da sempre quella di diminuire gli incidenti stradali e soprattutto il numero dei pedoni investiti, che negli ultimi anni è cresciuto esponenzialmente, sia nelle città che nelle strade extraurbane.

In contemporanea arriva una stretta anti-autovelox promossa dal Governo, e in effetti a pensarci bene se le auto rispetteranno da sé i limiti di velocità non ci sarà più bisogno di questo tipo di dispositivi. Ma scendiamo più nel dettaglio e scopriamo di più su questa novità promossa dalla Commissione Europea.

La UE ha deciso: tutti gli automobilisti dovranno rispettare per forza le regole, ecco come

Come accennato poco sopra, lo scopo del nuovo obbligo è di evitare ancora di più gli incidenti stradali e di limitare il numero dei decessi causati appunto dall’alta velocità, sia in città che nelle altre strade, extraurbane o autostrade.
dispositivo obbligatorio ue limitatore di velocità
Dal 1 luglio nessuno potrà più superare i limiti di velocità – Arabonormannounesco.it
Come funziona questo limitatore? Tecnicamente, non è qualcosa che il conducente può attivare o disattivare volontariamente, come accade per alcune opzioni presenti in diverse auto. Quindi si tratta di un dispositivo che agirà in totale autonomia. In pratica, il dispositivo è collegato al GPS dell’auto, così da poter “vedere” i cartelli stradali coi limiti di velocità di ogni tratto stradale, e impostare appunto la velocità del veicolo.
Il dispositivo agisce direttamente sui giri del motore, impedendogli quindi di superare la velocità consentita e rallentare. Il conducente del veicolo può momentaneamente spingere il piede sull’acceleratore, ma poi il dispositivo, dopo un alert che avvisa, si riattiva e limita di nuovo la velocità. L’Intelligent Speed Assistance può essere disattivato solamente al momento dell’accensione dell’auto, ma non mentre il veicolo è in marcia.  
Questa decisione della Commissione Europea avrà effetto su tutti i veicoli di tutti i Paesi membri, e sembra proprio una volontà ben precisa di costringere gli automobilisti a rispettare le regole, volenti o nolenti. Indubbiamente il fatto di dover avere un comportamento corretto mentre si guida è indiscutibile, ma questa decisione potrebbe far scaturire alcune domande, alcune polemiche, alcune considerazioni da parte di chi già rispetta le regole volontariamente e non sente la necessità di un’ulteriore costrizione.
Ma tant’è, e come per molte altre cose anche l’Italia dovrà adeguarsi a questa nuova normativa.
Impostazioni privacy