Ristruttura casa gratis, lo Stato dona 70 mila euro a fondo perduto

Esistono molte iniziative a livello comunale o regionale che danno la possibilità di ristrutturare gratis (o quasi) la propria abitazione.

Sicuramente molti hanno approfittato del superbonus o degli sgravi fiscali per migliorare la prestazione energetica della casa, fattore ormai indispensabile per più di un motivo. Ma non tutte le famiglie hanno la possibilità economica di fare dei lavori importanti e spesso neanche l’accesso al credito.

bonus e incentivi per ristrutturare casa
Alcune realtà territoriali mettono in campo bonus e fondi per le famiglie bisognose – arabonormannaunesco.it

Ecco che qualche Comune, periodicamente, promuove aiuti per tutti i nuclei familiari che hanno difficoltà. Il problema risiede un po’ nella poca comunicazione e sponsorizzazione di certe iniziative, ma se si indaga un po’ si riesce a trovare qualche occasione da sfruttare.

Pensiamo ad esempio al cosiddetto “reddito energetico”: le Regioni offrono la possibilità di acquistare un impianto a energia sostenibile tramite un fondo economico dedicato, perfetto per chi ha poca disponibilità economica, ma di fatto è difficile capire come inoltrare la domanda, a chi, come ottenere il denaro e come dunque beneficiare di un’iniziativa che teoricamente funziona ma nella pratica no.

Oggi esiste la possibilità di accedere a un contributo economico per ristrutturare la casa, ed è rivolta proprio a determinati cittadini. Vediamo come funziona.

Se vuoi ristrutturare la casa gratis cerca bene, in qualche Comune si offre questa possibilità

Un’amministrazione del Nord Italia ha messo a disposizione delle famiglie in difficoltà economica un Bonus per ristrutturare la casa.

bonus comunali per migliorare efficientamento energetico
Molti Comuni danno la possibilità di migliorare l’efficientamento energetico della casa a costo agevolato – arabonormannaunesco.it

Questo bonus viene erogato sotto forma di denaro a fondo perduto, e può arrivare anche a 70 mila euro. Possono richiederlo i nuclei familiari che rispondono a determinati requisiti.

Il benefit è attivabile solamente per i lavori sulla prima abitazione e il denaro può essere speso per interventi di manutenzione straordinaria o per migliorare l’efficientamento energetico, ma anche per demolire una parte dell’immobile ed effettuare una ricostruzione.

L’iniziativa specifica è promossa dalla Provincia Autonoma di Bolzano e possono accedervi i nuclei familiari di coniugi o conviventi che hanno almeno 4 figli, e che ovviamente hanno la residenza nella provincia. La platea dunque è abbastanza ristretta, ma chi ha una famiglia numerosa può approfittare dell’occasione.

Questa è solo una delle tante iniziative in essere a livello locale e chi ha necessità di migliorare l’immobile dove risiede può cercare nei siti dei vari Comuni. Ci vuole un po’ di pazienza ma spesso si trovano soluzioni insperate. Meglio ancora sarebbe rivolgersi proprio al Comune di appartenenza, magari all’ufficio urbanistica o ai servizi sociali, e si potrebbe rimanere piacevolmente sorpresi da quante forme di aiuto sono disponibili.

Impostazioni privacy