Rimandare più volte la sveglia al mattino: i pericoli per la salute

Ti capita ripetutamente di rimandare la sveglia al mattino? Nemmeno immagini i rischi per la tua salute: ecco a cosa vai incontro.

Restare accoccolati fra le calde braccia di Morfeo piace a tutti, e quando la sveglia inizia a suonare vorremmo tanto che quel momento si potesse posticipare il più a lungo possibile. Ecco quindi che i procrastinatori seriali, iniziano a rimandare di continuo la sveglia nell’intento di potersi assicurare qualche minuto (o nei casi peggiori, qualche ora) di sonno in più.

rimandare sveglia pericoli per la salute
Cosa rischi se continui a rimandare la sveglia al mattino? – Arabonormannaunesco.it

Tuttavia, sebbene questa possa sembrare una pratica innocente e per alcuni una ‘genialata’ per riposare più a lungo, sono invece diversi i rischi ai quali la nostra salute va incontro ogni volta che posticipiamo la sveglia al mattino. Ecco perché dovresti assolutamente conoscere le conseguenze di questo gesto.

Posticipare di continuo la sveglia: quali sono i rischi per la salute

Nel momento in cui la sveglia suona alle prime luci del giorno, siamo chiamati all’ordine e ai doveri ai quali quotidianamente ci prestiamo. Lasciare il letto caldo per molti può essere molto faticoso, e per questo sono in tanti a decidere di rimandare la sveglia e riposare ancora un po’. Tuttavia, questa può diventare col tempo una pericolosa abitudine che non fa altro che incidere sulle condizioni di salute della nostra persona.

posticipare sveglia rischi
Ecco cosa rischi ogni volta – Arabonormannaunesco.it

Rimandare la sveglia può essere davvero dannoso. Questo perché, quando cadiamo nel circolo vizioso di questa abitudine, stiamo abituando anche il nostro cervello a ritmi differenti. Sarebbe opportuno non sostare a letto dopo il risveglio per più di 30 minuti, così da non posticipare e ritardare anche tutte quelle che sono le attività alle quali ci dedichiamo durante il giorno. Ma non solo.

Se intendiamo riposare, dobbiamo farlo sul serio. E non dobbiamo invece cadere nella trappola dello smartphone che già di primo mattino ci conquista con le sue luci. Allo stesso modo, alcuni degli studiosi che si sono interrogati sulle cause dell’alterazione dei cicli di sonno, avrebbero appurato che sarebbe alquanto preferibile trascorrere a letto solo il tempo in cui si riposa o ci si dedica all’intimità col partner.

Tutte le altre attività come il leggere, scrivere, lavorare al computer, andrebbero invece svolte lontane dal letto in quanto rischierebbero di alterare e influenzare il nostro cervello e i nostri cicli di sonno. Questo potrebbe presto tramutarsi in una feroce insonnia. Inoltre, più tempo si trascorre a letto più diminuiscono le ore di luce naturale alle quali ci esponiamo. Questo contribuisce a ridurre i livelli di melatonina e quindi altera notevolmente il nostro riposo.

Impostazioni privacy