Retroscena Sinner, tutti sconvolti in Australia: coinvolta una leggenda dello sport

Jannik Sinner protagonista assoluto all’Australian Open e non solo in campo. Quanto avvenuto non è passato certo inosservato

E ora ditelo a tutti quelli che hanno sempre sostenuto che non avesse il fisico adatto. Che avrebbe dovuto metter su massa muscolare. Che con quella corporatura, alla lunga, non avrebbe potuto tenere il passo dei più grandi. Jannik Sinner, con le sue mirabili prestazioni, sta facendo ricredere anche i più scettici. Anche tutti coloro che, fino a qualche mese fa, sostenevano che non avrebbe mai e poi mai toccato le vette dell’eccellenza.

Jannik Sinner retroscena Australian Open Jim Courier
Jannik Sinner protagonista assoluto all’Australian Open (Ansa) – Arabonormannaunseco.it


Indubbiamente le straordinarie giornate di Malaga – quelle in cui l’altoatesino si è dimostrato imbattibile, vincendo tutti e cinque gli incontri disputati in Coppa Davis – sono state decisive nel superare, con un doppio salto mortale, una serie di step nel lungo cammino verso il vertice mondiale del tennis. 

È infatti opinione pressoché comune che, se ci fosse stato un ipotetico quinto Major nell’anno 2023, considerando le condizioni di forma e l’autostima a livelli massimi, Jannik sarebbe stato il favorito numero uno.

La crescita mentale dell’azzurro si è accompagnata a evidenti progressi sia dal punti di vista della tattica di gioco che dei colpi veri e propri a sua disposizione. Non è un caso che un grande ex tennista americano, Jim Courier, ex numero uno del mondo nonché vincitore 2 volte consecutive dell’Australian Open, abbia posto l’accento su una delle caratteristiche più apprezzate dell’azzurro. Al punto tale da farne oggetto di un simpatico siparietto nel quale è stata scomodata una figura leggendaria dello sport mondiale.

Jim Courier fa arrossire Sinner

Ma andiamo con ordine. Il numero 4 del mondo aveva appena concluso il suo match di terzo turno contro Sebastian Baez, il promettente argentino che si è presentato a Melbourne forte della posizione numero 26 nel seeding.

L’irrisoria facilità con la quale Sinner si è sbarazzato del rivale (6-0 6-1 6-3 il punteggio finale) ha impressionato Courier che è rimasto colpito in particolar modo dalla potenza dei colpi da fondo campo del 22enne azzurro.

Jannik Sinner retroscena Australian Open Jim Courier
Jannik Sinner, il paragone impegnativo manda in delirio il pubblico (Ansa) – Arabonormannaunseco.it

Dici che vorresti avere un fisico alla Baywatch, ma allora, se non hai i muscoli, da dove viene tutta la potenza dei tuoi colpi? Deve essere sicuramente la racchetta, è così buona?“, ha incalzato Courier guardando negli occhi Sinner.

Il quale si è prestato al gioco, ignaro di cosa sarebbe uscito dalla bocca dell’ex campione di lì a poco. “Allora devi farmi un favore, Jannik. Ho bisogno di una nuova racchetta. Dimmi come la devo comprare. Così come con Michael Jordan erano le scarpe, con te sarà la racchetta il segreto...”, ha concluso l’americano, che ha fatto divertire tutto il pubblico della Margaret Court Arena, teatro del simpatico siparietto.

Intanto, la racchetta continua a funzionare. Sinner è infatti approdato ai quarti dell’Australian Open con un’altra vittoria per tre set a zero contro il russo Khachanov. Ora si giocherà la semifinale con Rublev.

Impostazioni privacy