Reflusso durante la notte, per molti l’incubo finisce qui: questo consiglio del medico può cambiarti la vita

Il reflusso gastroesofageo è un disturbo molto fastidioso e tante persone ne soffrono durante la notte. Vediamo come contrastarlo.

Il reflusso gastroesofageo è un disturbo legato ad una cattiva digestione e ad un funzionamento non corretto dell’apparato digerente e dello stomaco. Può verificarsi in qualunque momento ma la maggior parte delle persone accusano questo disagio durante la notte. Uno specialista ha svelato 4 semplici trucchi per contrastare il problema e dormire serenamente.

reflusso durante la notte
Molte persone soffrono di reflusso durante la notte/Arabonormannaunesco.it

Bruciore di stomaco, acidità, reflusso esofageo: sono tutte problematiche da non sottovalutare e che possono compromettere in misura importante la qualità della vita di una persona. Il reflusso, in modo particolare, è non solo fastidioso ma anche imbarazzante se si verifica mentre siamo in pubblico, in mezzo ad altre persone.

Questo fastidio può verificarsi in qualunque momento della giornata. Solitamente si verifica subito dopo aver consumato un pasto particolarmente abbondante. Molti accusano bruciore e reflusso dopo la cena e, nella maggior parte dei casi, il fastidio si protrae per tutta la notte impedendoci di riposare.

Che fare? Sicuramente bisogna rivedere la nostra alimentazione e, in modo particolare, la nostra cena perché determinati cibi possono peggiorare la situazione. Oltre a questo, un esperto, ci ha rivelato 4 semplici accorgimenti che possono contrastare il reflusso durante le ore notturne.

Reflusso esofageo durante la notte: 4 trucchi per risolvere il problema

Il reflusso non ti lascia dormire? Il gastroenterologo Kiran Shinde suggerisce 4 semplici trucchetti per risolvere il problema.

rimedi contro il reflusso di notte
4 trucchetti per risolvere il problema del reflusso di notte/Arabonormannaunesco.it

Per prima cosa dovresti cercare di bere molto nel corso della giornata. L’acqua, infatti, diluisce gli acidi dello stomaco e, di conseguenza, attenua acidità e bruciore. Se è il caso tieni con te una bottiglia d’acqua naturale sul comodino e bevi anche nel corso della notte.

Il secondo trucco per contrastare il reflusso consiste nell’utilizzare un cuscino più alto di quello che usi abitualmente in modo da mantenere la testa in posizione più elevata rispetto allo stomaco. Questo favorisce la digestione e contrasta il ritorno dei liquidi dal basso verso l’alto.

Terzo accorgimento: riduci lo stress. Sembra banale ma lo stress ci logora e l’organo che ne risente maggiormente è proprio lo stomaco. Spesso bruciore e infiammazione sono solo la conseguenza di una vita troppo stressante. Pertanto impara a rallentare e a prenderti del tempo solo per te.

Infine prova a consultare il tuo medico di base che, in estremis, può prescriverti dei farmaci specifici che impediscono il reflusso creando una specie di “barriera” all’interno dello stomaco.

Ricorda, inoltre, che per evitare reflusso e problemi di stomaco in generale, devi fare attenzione alla dieta. Specialmente a cena evita pasti abbondanti e sta alla larga da cibi fritti o grassi. Niente cotoletta alla milanese o lasagne o tagliatelle al ragù. Per il pasto serale opta per pesce bollito o a vapore, passato di verdura, formaggi magri come la ricotta oppure il tofu.

Impostazioni privacy