Qui puoi calcolare a quanto ammonterà il tuo assegno della pensione: rimarrai particolarmente sorpreso

Non tutti sono a conoscenza che possono calcolare facilmente a quanto ammonterà l’assegno della pensione: come fare.

Andare in pensione è uno dei più grandi sogni degli italiani: dopo decenni di lungo e faticoso lavoro, dopo la sveglia puntata sempre allo stesso orario, finalmente arriva il momento di riposarsi e di godersi la vita! Proprio per questo motivo il pensionamento è salutato con una vera e propria festa con parenti ed amici.

Pensione futura calcolo
Strumenti per calcolare l’importo della pensione – Arabonormannaunesco.it

In Italia esistono varie normative che permettono di lasciare il mondo del lavoro e, a seconda dei governi che si susseguono, tali normative variano di anno in anno. La cosa che accomuna molti lavoratori, comunque, è sapere quale sarà l’importo della loro pensione futura. Vediamo quindi come fare a calcolare proprio questo importo.

Pensione: ecco come scoprire a quanto ammonterà l’assegno mensile

Il sistema previdenziale italiano è molto complesso e sono altrettanto molti i fattori che influenzano l’importo della pensione. I fattori che influenzano l’importo della pensione sono il sistema di calcolo, il numero di anni di lavoro, il reddito di lavoro e l’età di pensionamento. Vediamo il tutto nel dettaglio.

Pensione calcolo
Come calcolare l’importo della pensione – Arabonormannaunesco.it

Per quanto riguarda il sistema di calcolo, il vecchio sistema retributivo che basava la pensione sull’ultima retribuzione, è stato scavalcato, nel 1996, dal sistema contributivo che determina l’importo della pensione in base ai contributi versati durante la carriera lavorativa. Ad oggi l’importo dei contributi versati è proporzionale al reddito da lavoro.

L’età di pensionamento, invece, influenza il coefficiente di trasformazione applicato al montante contributivo, determinando l’importo della rendita annuale. Come facciamo dunque a calcolare qual è l’importo approssimativo della pensione? Per farlo possiamo contare su diversi strumenti.

Uno è il Simulatore PensAMi dell’INPS. Questo strumento permette di ottenere informazioni di massima su quando si andrà in pensione e l’importo approssimativo della pensione. Possiamo poi contare sul calcolo manuale: conoscendo il sistema di calcolo, i contributi versati e l’età di pensionamento, è possibile stimare l’importo della pensione con un calcolo manuale.

Prendendo ad esempio un operaio che va in pensione a 67 anni con 40 anni di lavoro e un reddito medio di 1.500 euro al mese, con un’aliquota contributiva del 33%, il montante contributivo accumulato sarebbe di 257.400 euro. Applicando il coefficiente di trasformazione per l’età anagrafica, si ottiene una pensione annuale di 14.350 euro, pari a circa 1.103 euro al mese.

Per ottenere una pensione di 1.000 euro al mese sarebbe necessario lavorare per 40 anni e raggiungere i 67 anni di età. Tuttavia, questo è solo un esempio approssimativo e l’importo effettivo della pensione potrebbe variare in base a diversi fattori. Per aumentare l’importo della pensione bisogna lavorare per un numero maggiore di anni, aumentare il proprio reddito da lavoro; versare contributi volontari e ritardare l’uscita dal lavoro.

Impostazioni privacy