Questa vitamina riduce la severità e la probabilità di contrarre l’influenza: è ora di assumerla

Attraverso la somministrazione di 1-4g al giorno dovrebbe essere possibile ridurre i sintomi del raffreddore comune del 23%, e prevenirne l’insorgenza nel 30% dei casi.

Ne conosciamo da tempo i grandi benefici per la salute. Fin da piccoli, infatti, ci viene consigliato di assumerla in vari modi. Oggi, però, sappiamo anche che la vitamina in questione è davvero efficace nel prevenire l’influenza o nel mitigarne gli effetti che, quest’anno, come abbiamo appreso, sono piuttosto destabilizzanti.

Assumere la vitamina C contro l'influenza
Una vitamina contro l’influenza: perché assumerla subito – (arabonormannaunesco.it)

Come detto, è da lungo tempo celebrata per i suoi molteplici benefici per il benessere umano. Questo micronutriente essenziale, presente in una varietà di frutta e verdura, svolge un ruolo cruciale nel mantenere il nostro organismo in salute.

È un antiossidante che protegge le cellule dai danni causati dai radicali liberi. Questi ultimi, prodotti durante processi metabolici e in risposta allo stress ambientale, possono intaccare il DNA e contribuire all’invecchiamento cellulare. Non solo. Svolge un ruolo chiave nella produzione di collagene, una proteina essenziale per la salute della pelle. Stimolandone la formazione, contribuisce a mantenere la cute elastica, riducendo la comparsa di rughe e promuovendo un aspetto giovane.

I suoi benefici si estendono anche alla prevenzione di malattie croniche legate allo stress ossidativo, come le patologie cardiache. Contribuisce a mantenere sani i vasi sanguigni e a ridurre i livelli di colesterolo, svolgendo un ruolo protettivo per il cuore.

Una vitamina contro l’influenza

Parliamo, evidentemente, della vitamina C, conosciuta anche come acido ascorbico. Uno dei suoi benefici più noti è la capacità di potenziare il sistema immunitario. Contribuisce alla produzione e funzione dei globuli bianchi, le cellule del sangue responsabili di combattere le infezioni. L’integrazione regolare di questa vitamina può aiutare a ridurre la durata e l’intensità di raffreddori e influenze.

Quali sono i benefici della vitamina C
I benefici della vitamina C – (arabonormannaunesco.it)

Attraverso la somministrazione di 1-4g/die (circa il 200-800% della razione raccomandata), dovrebbe essere possibile ridurre i sintomi del raffreddore comune del 23%, e prevenirne l’insorgenza nel 30% dei casi. Sappiamo che è molto presente negli agrumi. La vitamina C facilita l’assorbimento del ferro non-eme da fonti vegetali, come gli spinaci e i legumi. Questo è particolarmente importante per i vegetariani e coloro che seguono diete a base vegetale, contribuendo a prevenire la carenza di ferro.

Insomma, la vitamina C è un vero e proprio elisir per la salute. Dai suoi benefici per il sistema immunitario alla sua azione antiossidante e il supporto alla salute della pelle, la sua integrazione regolare è un passo fondamentale verso il mantenimento di uno stile di vita sano ed equilibrato. Assicurarsi di includere una varietà di fonti di vitamina C nella dieta quotidiana è un investimento prezioso sul benessere a lungo termine.

Impostazioni privacy