Pugni e calci, sviene in campo: calciatori sotto choc

Durante la partita è esplosa una rissa pazzesca e uno dei protagonisti è svenuto in campo: tantissima paura tra i calciatori

Il calcio italiano deve ancora fare i conti con episodi deprecabili che si verificano durante le partite, sia in campo che sugli spalti. Gli insulti razzisti a Mike Maignan, portiere del Milan, da parte di alcuni tifosi dell’Udinese hanno scatenato un’ondata di indignazione con la richiesta di sanzioni finalmente severe da parte del mondo del calcio.

Rissa partita calcio giovanile soccorso con ambulanza
Un giocatore è svenuto in campo dopo la rissa: soccorso con l’ambulanza -Arabonormannaunesco.it

Ma non è tutto, perché i tanti appassionati hanno ancora in mente le brutte immagini del derby di Roma di Coppa Italia (poi vinto 1-0 dalla Lazio), con gli scontri tra tifosi sugli spalti e la rissa tra i giocatori nei minuti finali.

Situazioni che purtroppo si verificano con maggiore frequenza nelle serie inferiori, dove ci sono meno telecamere e non è raro che si passi dalla normale dialettica tra avversari a scontri fisici che possono avere conseguenze anche molto gravi. Una piaga che pare non risparmiare nemmeno i campionati giovanili: anche in questi tornei capita spesso che qualcuno a volte perde la testa e si lascia andare a comportamenti inaccettabili.

Lo conferma quanto avvenuto a Pecetto Torinese, piccolo comune alle porte di Torino. Durante la partita tra Pecetto e Fortitudo F.O, valida per il girone C del campionato Allievi Regionali Under 17 e terminata con il punteggio di 4-0 per gli ospiti, si è scatenata una violenta rissa che ha obbligato all’intervento urgente dell’ambulanza del pronto soccorso più vicino.

Sviene in campo: che paura! Tifosi sotto choc

Tutto è nato dall’alterco tra due giocatori. Come riportato nel referto arbitrale, i due giovani tesserati si sono prima spintonati e poi presi a pugni, cadendo entrambi a terra. Mentre uno si stava rialzando l’altro lo ha di nuovo colpito con un calcio alla testa, facendolo svenire.

Calciatore svenuto rissa in campo soccorso ambulanza
Maxi rissa nel campionato Allievi: il Giudice sportivo ci va pesante Arabonormannaunesco.it

A quel punto la partita è stata sospesa per 33 minuti ed è stato immediatamente richiesto l’intervento dei sanitari per soccorrere il giovane tramortito. Una volta rinvenuto, come si apprende dal Comunicato Ufficiale, il giocatore non ricordava nulla di quanto accaduto.

R.H, colui che ha sferrato il calcio al giocatore avversario, ha subito una squalifica fino al 5 luglio 2024 per la violenza arrecata e per la gravità dei danni subiti dal giocatore del Fortitudo. Il Giudice sportivo ha poi deciso di squalificare per cinque giornate anche G.L., in quanto il giocatore ospite ha spintonato l’avversario e lo ha poi colpito con un pugno al volto prima di subire a sua volta il calcio alla testa che lo ha fatto svenire.

Impostazioni privacy