Prorogato il Bonus pellet fino a febbraio: conviene fare subito scorta per ottenere l’agevolazione

Il Bonus pellet è stato prorogato. Ti conviene fare subito scorta per averlo ancora con l’agevolazione così per l’inverno sei a posto!

Sappiamo tutti quanto siano stati importanti i bonus del 2023 per risparmiare sul riscaldamento viste le bollette sempre più alte del gas e dell’energia elettrica. Molti ne hanno usufruito potendo così avvalersi di tutte le agevolazioni emesse dal Governo anche per altri tipi di combustibili come per esempio il pellet.

Bonus pellet anche per il 2024
Hai una stufa a pellet? Anche per i 2024 ci sarà l’agevolazione-arabonormannounescu.it

Tante famiglie in questi anni hanno cambiato sistema di riscaldamento casalingo proprio per i costi troppo alti, optando per le stufe a pellet.

Il pellet, come ormai sappiamo tutti, è un materiale naturale che viene dagli scarti del legno e il suo costo è decisamente più basso rispetto al gas o all’energia elettrica per riscaldare una casa. Nel 2023 si è sentita comunque l’esigenza, da parte del Governo, di abbassare anche i costi del pellet mettendo l’IVA al 10% invece che al 22%. C’è stata una gran corsa all’approvvigionamento del materiale per avere la scorta invernale. Ma per chi non ha potuto o non aveva ancora installato questo tipo di stufa, c’è una bella novità per il 2024.

Bonus pellet prorogato anche per il 2024, vediamo cosa bisogna fare e chi ne può usufruire.

Con la Legge di Bilancio del 2023 il Governo aveva emesso un bonus per l’acquisto del pellet; la finalità era quella di incentivare materiale da combustione per il riscaldamento più ecologico e cercare così di avvicinarci all’ormai famosa transizione ecologica. Certo è stata anche un’ottima iniziativa per risparmiare e aiutare così le famiglie. Il bonus consisteva nella riduzione dell’IVA sull’acquisto di qualsiasi quantitativo di pellet dal 22% al 10%. Sicuramente un bel risparmio per i nuclei familiari.

29 Febbraio 2024 termine ultimo bonus pellet
Fai scorta di pellet entro il 29 febbraio 2024-scade il bonus-arabonormannounescu.it

Per il 2024 non era stata ancora resa nota la decisione su questa agevolazione fiscale ma ora è certo che, fino al 29 febbraio 2024 per ora, si potrà usufruire ancora dello sconto sull’IVA. Non serve fare nessun tipo di domanda ma è il rivenditore stesso che applicherà la norma facendo pagare il pellet con l’IVA al 10%. Il quantitativo non incide ma è ovvio che una famiglia ne acquisterà una certa quantità per risparmiare. Non c’è alcun limite di reddito, chiunque può comprarlo con quell’agevolazione senza presentazione di alcunché.

Attenzione però a tenere presente che quest’agevolazione non è applicata all’eventuale acquisto e messa in opera dell’impianto, ma si potrà, anche per il 2024, avere delle agevolazioni fiscali con l’Ecobonus senza bisogno di aver ristrutturato l’immobile.

Impostazioni privacy