Prelievo al Bancomat in 30 secondi, sai cosa succede se non lo fai subito? Le conseguenze sono solo tue

Vi siete mai chiesti cosa accade se non si ritirano i soldi in 30 secondi dopo aver effettuato un prelievo al bancomat? Ecco la risposta.

Non è raro trovarsi di fronte al problema che si verifica quando ci si dimentica i soldi al bancomat. Una telefonata o una semplice distrazione possono fare in modo che il correntista si scordi di completare il prelievo con l’ultimo passaggio, quello più importante, ossia prendere il denaro e metterlo nel portafoglio.

Cosa accade se non si prelevano i soldi dopo 30 secondi al bancomat
Prelievo al Bancomat, cosa succede se non viene fatto entro 30 secondi? – arabonormannaunesco.it

Di sicuro i molti avranno notato anche nel momento in cui si effettua un’operazione al bancomat, ogni qualvolta si inserisce una carta, inizia a comparire un timer. Infatti, abbiamo 30 secondi per prelevare il denaro dopo aver inserito la somma di cui abbiamo bisogno. Ma cosa accade se, allo scadere del tempo, i soldi ancora non sono stati tolti dalla bocchetta del dispositivo?

Bancomat, cosa accade se non si ritirano i soldi dopo 30 secondi

Nel momento in cui non si ritirano subito i soldi, trascorsi 30 secondi lo sportello li richiama dentro e non si potranno più prelevare se prima non si avrà dato inizio di nuovo all’intera procedura digitando il pin. In questo caso, il denaro che si stava cercando di prelevare tornerà ancora una volta sul proprio conto.

Cosa accade se non si prelevano i soldi dopo 30 secondi al bancomat
Attenzione a quando si effettua un prelievo – arabonormannaunesco.it

Potrebbe capitare che quest’operazione abbia bisogno di alcuni giorni per apparire nella lista movimenti della propria banca, cosa che accade nel momento in cui si usa uno sportello ATM di una banca di cui non si è clienti. In questi casi, quindi, ciò che bisogna fare è tenere sotto controllo i movimenti del conto. Nel momento in cui ci si accorge che dopo l’incidente si sta utilizza il bancomat di una banca che è aperta, l’ideale sarebbe quella di entrare e segnalare l’accaduto.

Se tuttavia ci si allontana dal dispositivo dopo aver autorizzato l’operazione senza però ritirare i soldi, potrebbe capitare che qualcuno li prelevi al posto nostro. Quando ciò accade, non è così scontato riuscire ad avere ancora una volta la somma sul proprio conto. In quanto non è facile dimostrare che il prelievo non è stato eseguito da noi.

Altre volte potrebbe capitare che lo sportello non eroga i soldi a causa di un errore tecnico. Anche in questo caso, la cosa migliore da fare è quella di attendere lo scadere di 30 secondi, anche per essere certi che non si tratti di un tentativo di truffa di qualche malintenzionato.

Infatti, è un metodo molto comune, ossia manomettere lo sportello per bloccare i soldi e prenderli poi nel momento in cui il correntista si allontana. In caso di guasto, però, una volta trascorsi 30 secondi, bisogna stampare la ricevuta del prelievo ed effettuare una segnalazione alla banca recandosi in una sede. Oppure mettendosi in contatto con il call center. Così facendo l’istituto procederà con i dovuti controlli e procederà al rimborso del denaro.

Impostazioni privacy