Piersilvio Berlusconi e il retroscena su Barbara D’Urso: “Cosa mi ha chiesto e…”

A mesi dalla fine dalla sparizione di Barbara D’Urso da Canale 5 arriva il retroscena: ecco cosa aveva chiesto a Piersilvio Berlusconi.

Quando Piersilvio Berlusconi annunciò in conferenza stampa che Pomeriggio 5 non sarebbe più stato condotto da Barbara D’Urso si ebbe la sensazione che una certa epoca della televisione commerciale fosse definitivamente conclusa.

Piersilvio Berlusconi Barbara D'Urso
La frecciata a Mediaset di Barbara D’Urso – (Instagram @Barbaradurso e Mediasetplay.it) Arabonormannaunesco.it

In realtà una fine del genere era già nell’aria: da diverso tempo i programmi con cui Barbara aveva definito un nuovo modo di fare televisione raccoglievano sempre meno consensi. Le liti continue, personaggi sempre più sopra le righe e le storie raccontate nel corso dei suo programmi avevano reso Barbara D’Urso la regina assoluta del Trash made in Mediaset.

Naturalmente fino a che gli ascolti premiavano questo tipo di TV Barbara è andata in onda con il benestare dell’azienda che aveva fatto di lei una vera e propria punta di diamante: ad un certo punto, appena prima della Pandemia, la D’Urso era arrivata a condurre anche quattro programmi contemporaneamente. Com’era facile prevedere, però, una saturazione del genere portò il pubblico a stufarsi dei suoi format e dei suoi toni sensazionalistici. Gli ascolti calarono e progressivamente le furono tolti diversi programmi: ultimo baluardo della sua TV fatta “col cuore” era rimasto Pomeriggio 5.

La richiesta di Barbara D’Urso

Come la stessa Barbara ha raccontato negli ultimi mesi, nel corso della sua ultima stagione Pomeriggio 5 andava in onda da uno studio minuscolo e senza pubblico. Una vera umiliazione per un programma che aveva fatto la storia degli ultimi 15 anni di televisione, nel bene e nel male.

retroscena barbara d'urso piersilvio berlusconi
Barbara D’Uso e Sandra Milo a Pomeriggio 5 (Instagram @barbaracarmelitiadurso) Arabonormannaunesco.it

Attraverso l’autorevole voce di Lucio Presta, il suo storico agente, Barbara D’Urso aveva deciso di chiedere il rinnovo anticipato del contatto. Nello stesso momento, però, la presentatrice aveva fatto anche un’altra richiesta, come ha spiegato in maniera molto limpida lo stesso Berlusconi: “Barbara è venuta a chiederci prima della fine del contratto un rinnovo di due anni chiedendo una garanzia di un programma in prima serata da fare nell’anno. Da quel momento ci siamo resi conto che forse per Barbara il contenitore di Pomeriggio 5 andava stretto. […] Con Barbara c’è un contratto fino a fine stagione: se c’è un progetto che ci piace, che piace a entrambi si potrà lavorare ancora insieme. Penso però che una discontinuità dopo tanti anni faccia bene anche a una grande professionista come Barbara d’Urso!”

Come i telespettatori hanno potuto constatare, però, non è emerso alcun progetto che potesse riportare Barbara in televisione prima della scadenza del suo contratto, quindi la ormai ex Lady Cologno Monzese si è ritrovata semplicemente messa alla porta, senza nemmeno l’opportunità di riscattarsi dopo il crollo di ascolti del suo Pomeriggio 5.

Impostazioni privacy