Perdita di appetito, questo sintomo viene spesso ignorato: può nascondere malattie molto gravi

Se noti una perdita di appetito non ignorare questo sintomo, perché potrebbe celare delle malattie serie da non sottovalutare affatto. 

Perdere l’appetito è apparentemente un sintomo “innocuo”, nel senso che può capitare di avere una giornata storta e di non aver fame per diverse ragioni.

Perdita di appetito può essere sintomo di certe malattie
Perdita di appetito, di cosa può essere sintomo (foto Canva)-arabonormannaunesco.it

A volte si può vivere un periodo di forte stress, soprattutto per ciò che concerne studio e lavoro, oppure di avere una delusione d’amore e per uno o due giorni si mangia meno. Quello che però non può essere ignorato, è quando l’inappetenza è un sintomo che si protrae per un certo tempo, perché in quel caso le cose cambiano notevolmente.

Si può perdere l’appetito quando si è in ansia per qualcosa che è accaduto e la preoccupazione porta a non voler mangiare. Anche la depressione può portare a non voler mangiare più di tanto, in quanto non si ha la forza neppure di cucinarsi, ci si sente a un livello energetico davvero molto basso.

Tuttavia, un errore comune a molti è quello di ignorare certi sintomi, che poi possono, purtroppo, essere spia di qualcosa di più grave. Ecco i casi in cui la perdita di appetito può essere sintomo di malattie serie.

Perdita di appetito, se persiste potrebbe essere sintomo di malattie gravi

Il corpo ci invia dei segnali che spesso ignoriamo, anche volutamente a volte, perché non vogliamo affrontare i problemi.

Perdita di appetito, cosa può significare
Perdita di appetito, cosa può voler dire (foto Canva)-arabonormannaunesco.it

In questi casi, capita di procrastinare e rimandare dunque, il problema, a un altro momento. Ma con la salute, rimandare non è il termine adatto, bensì prevenire è quello giusto. Controllarsi è importante, in modo da essere più sereni sia a livello di salute che per una tranquillità personale.

L’inappetenza può dipendere da qualche giorno di raffreddore o influenza, e non desta preoccupazione, perché è una condizione che in qualche giorno andrà via. Ma se si protrae per oltre un tot di tempo, ad esempio per oltre una settimana, è bene segnalare la cosa al medico o magari allo psicologo.

Nei casi più seri, infatti, la perdita di appetito potrebbe indicare disturbi di salute a livello fisico, come ad esempio, problemi allo stomaco, anemia, diabete, cancro. Se dunque la cosa si protrae per lungo tempo, non si può non rivolgersi al medico per approfondire la questione. In fondo, è un atto d’amore e rispetto nei confronti di se stessi, e così si potrà affrontare il problema, qualunque esso sia.

Impostazioni privacy