Paola Severini, la confessione agghiacciante: ecco qual è la sua più grande paura

Paola Severini ha fatto una confessione agghiacciante nelle ultime ore. La giornalista e conduttrice tv si è raccontata in un’intervista. 

Durante la sua intervista al Corriere delle Sera, la giornalista Paola Severini Melograni si è raccontata con grande sincerità rivelando le tappe significative della sua vita personale e professionale.

Paola Severini paura
Qual è la grande paura di Paola Severini – Credits: Ansa Foto – Arabonormannaunesco.it

In giovanissima età decise di scappare di casa, a soli 16 anni, per sposare il futuro Ministro Antonio Guidi. Nel corso dell’intervista la Severini ha affermato di essersi sposata quando aveva 17 anni, mentre Paolo ne aveva 12 più di lei.

A firmare la dispensa ci pensò papa Paolo VI e dopo nove mesi nacque il primo dei loro tre figli, Valentino. Con grande ironia Severini Melograni ha anche rivelato come ha affrontato l’etichetta di “supermarket della sfiga” attribuitale dall’ex ministro Renato Brunetta. Ma non solo, la Severini Melograni ha avuto modo di parlare anche della sensibilizzazione i televisione della disabilità visto che questo è un argomento molto vicino al suo cuore. Infatti il suo primo marito, affetto da tetraplegia spastica, è una testimonianza di come la disabilità possa essere affrontata con dignità e accettata come un dono.

Paola Severini rivela la sua più grande paura: è agghiacciante

La giornalista, da sempre attivista per i diritti umani, ha contribuito a sensibilizzare il pubblico sulle tematiche della disabilità. Uno degli esempi di questo attivismo è il portare a Sanremo il compianto musicista Ezio Bosso. Il racconto poi è proseguito con il divorzio da Guidi e il secondo matrimonio con il saggista Melograni, un uomo più grande di lei che ha colpito la giornalista per la sua bontà.

Paola Severini paura
Paola Severini si racconta ai microfoni – Credits: Ansa Foto – Arabonormannaunesco.it

Melograni infatti è riuscito a svolgere anche il ruolo di padre dei suoi figli, dimostrando tutto il suo impegno anche nella sfera familiare. Con la fondazione Angelipress, un’agenzia dedicata alla divulgazione di notizie relative a temi sociali e categorie svantaggiate, Paola Severini ha rinnovato il suo impegno sulle questioni umanitarie. Per quanto riguarda la religione, la giornalista si definisce cattolica nonostante abbia avuto esperienze politiche radicali e socialiste.

La fede però è un aspetto fondamentale nella sua vita, al punto da rivelare di dialogare con un angelo custode che identifica con lo spirito della sua nonna materna. Parlando dei suoi esordi televisivi ad influire positivamente nella sua vita ci hanno pensato Sergio Zavoli e monsignor Ersilio Tonini. La sua attuale “febbre del fare” testimonia la sua volontà di vivere ogni momento intensamente e gioire per ogni piccola cosa, alimentata dalla consapevolezza del tempo limitato a disposizione.

Ovviamente però anche una donna forte come lei ha una paura. Infatti il timore di Paola Severini è quello di avere troppo poco tempo e per questo ha deciso di vivere ogni giorno come se fosse l’ultimo.

Impostazioni privacy