Nuovo bonus per chi ha età pari o superiore a 70 anni: chi può richiederlo e in cosa consiste

Arriva un aiuto prezioso rivolto a chi ha superato i 70 anni di età. Ecco in cosa consiste il nuovo bonus e qual è l’importo erogato ad ogni richiedente.

Il 2023 ha sicuramente lasciato il segno, in termini economici, soprattutto tra le fasce meno abbienti, gli anziani, le giovani coppie e i nuclei familiari da poco diventati genitori. Questo a causa degli effetti di un’inflazione storica che ha pesantemente impattato sulla stragrande maggioranza, se non sulla totalità, delle spese della vita quotidiana, dall’acquisto dei generi alimentari ai mutui, fino alle bollette.

Bonus affitto anziani 2024, i dettagli
Nuovo bonus anziani 2024, a chi è rivolto nello specifico (arabonormannaunesco.it)

Ad avere la peggio sono stati in particolare molti pensionati in età avanzata e con un trattamento pensionistico minimo o comunque ridotto che, pur ‘riadattato’ per effetto della rivalutazione legata all’indice Istat, si sono ritrovati in diversi casi – e soprattutto se intestatari di un mutuo o di un contratto di affitto – a non avere denaro sufficiente per arrivare a fine mese. In loro aiuto è arrivato nel 2024 un nuovo bonus. Vediamo di cosa si tratta e a quanto ammonta.

Arriva il bonus in aiuto degli over 70: cifre, requisiti e dove è possibile richiederlo

L’incentivo in questione è chiamato anche bonus affitto anziani perché pensato, nello specifico, per aiutare gli over 70, la fascia di popolazione alla quale è rivolto, a sostenere questa spesa. Del resto, anche gli affitti rientrano tra quei costi fissi che, a causa dell’inflazione, in tanti potrebbero essersi trovati in difficoltà o impossibilitati a pagare. La misura premiale, dicevamo, è rivolta nello specifico alle persone che hanno almeno 70 anni e va ad abbuonare le spese per la locazione, in un importo massimo che andrà stabilito.

I requisiti per il bonus anziani 2024
I requisiti per richiedere il bonus affitto anziani 2024 (arabonormannaunesco.it)

Ma il bonus affitti non è rivolto a tutti gli anziani, in quanto vi sono due precisi requisiti da rispettare. Il primo riguarda il tipo di abitazione: bisogna essere assegnatari, da almeno 10 anni, di alloggi sociali destinati a servizi abitativi pubblici che siano di proprietà delle Aler. Va da sé che da questo aspetto deriva anche il secondo requisito, ovvero la territorialità. L’agevolazione è circoscritta alla sola Lombardia e ai residenti in questa regione.

Il bonus sarà concesso, dopo una verifica del possesso dei requisiti, dall’Aler di competenza territoriale e permetterà ai beneficiari per alcuni mesi di non dover pagare alcunché di affitto. In tal  modo si cerca di tutelare il bisogno abitativo delle persone più fragili. Il 70esimo anno di età dovrà essere stato compiuto entro la data del 31 dicembre 2023 per rientrare nell’incentivo e bisognerà, altro requisito indispensabile, non solo essere in regola con il pagamento dei costi di locazione ma anche rientrare nell’area della protezione ai sensi dell’art. 31 della Legge regionale 27 del 2009.

Impostazioni privacy