Nuova funzione rende impossibile rubarti lo smartphone: cosa fa e come si attiva

Apple ha rilasciato una nuova funzione di protezione antifurto per proteggere i dati sugli smartphone rubati: ecco come attivarla.

Novità negli aggiornamenti di sistema Apple: l’azienda ha rilasciato iOS 17.3 e iPadOS 17.3, con una nuova funzione tanto attesa dagli utenti per i loro smartphone.

Perché attivare la protezione del dispositivo rubato su iPhone
iOS 17.3, su iPhone arriva la Protezione per il dispositivo rubato: la modalità che mette al sicuro i dati in caso di furto (arabonormannaunesco.it)

Questo aggiornamento iOS è assolutamente modesto. Esiste, tuttavia, una nuova funzionalità chiamata Protezione del dispositivo rubato. Quest’ultima non viene utilizzata per localizzare un iPhone o iPad sottratto al proprietario, ma piuttosto per impedire ai ladri di accedere ai dati personali. Di seguito, scopriamo come funziona e come attivarla.

Smartphone rubato? Ecco la nuova funzione che protegge i dati personali

La funzione presentata da Apple per gli smartphone è apparsa per la prima volta nella beta per sviluppatori di iOS 17.3 ed in realtà è piuttosto utile. Se qualcuno riesce a rubare il tuo iPhone o iPad e sei aggiornato al sistema operativo 17.3, puoi bloccarlo fuori dal sistema forzando l’accesso con Face ID o Touch ID. Funziona anche se hanno il tuo passcode, quindi non saranno in grado di inserire i propri dati biometrici e bloccarti.

C'è una nuova funzione per proteggere il tuo iPhone rubato
iOS 17.3, ecco la nuova funzione per la protezione del device di Apple (YouYube @KTLA5)- (arabonormannaunesco.it)

Il software impone automaticamente un ritardo di sicurezza di un’ora prima di modificare la password se il telefono o il tablet viene identificato come in una posizione sconosciuta. La protezione dei dispositivi rubati non impedirà ai ladri di fare le loro cose, ma renderà loro il compito più difficile. Lo strumento è disponibile sia per iPhone che per iPad.

Come altre versioni di iOS 17, per attivarlo è necessario possedere un iPhone Xs, iPhone Xs Max o modelli di generazione iPhone. Per quanto riguarda iPadOS 17.3, un sacco di dispositivi possono beneficiare dell’aggiornamento, tra cui l’iPad Mini di quinta generazione e successivi, l’iPad standard di sesta generazione e successivi, l’iPad Air di terza generazione e successivi e tutti i modelli di iPad Pro. Occorre controllare le impostazioni del sistema per vedere se è disponibile per il download.

L’opzione per attivare la protezione del dispositivo rubato si troverà nel menu Impostazioni, sotto “ID viso e codice”. È davvero semplice attivarla: basterà scorrere verso il basso, selezionare “Protezione dispositivo rubato” e passare l’etichetta da “Off” a “On”. Non è inoltre richiesta alcuna altra configurazione. L’aggiornamento porta anche playlist collaborative su Apple Music, supporto AirPlay, rilevamento ottimizzato degli arresti anomali e nuovi sfondi per celebrare il Black History Month.

Impostazioni privacy