Nei maligni, il primo sintomo è anche quello più importante: conoscerlo ti salva la vita

Quando i nei sono maligni, è importante capire i sintomi per contrastarli in modo tempestivo, intervenendo quanto prima. 

Il nostro corpo ci invia dei segni molto chiari, ed è importante ascoltarli per poter intervenire in modo rapido, in caso si tratti di qualcosa di grave.

Nei maligni sintomo
Nei maligni: i sintomi-arabonormannaunesco.it

Nella vita possono capitare dei periodi brutti, momenti in cui purtroppo non si sta bene di salute e questo dipende anche dalla velocità con cui si riesce a intervenire e a bloccare una determinata patologia. Chiaramente prevenire è sempre meglio che curare, ma quando questo non è possibile, è fondamentale quantomeno intervenire in tempo. Di solito, l’ideale sarebbe andare dal medico quando si iniziano a notare strani sintomi, che in qualche modo destabilizzano.

I nei sono delle formazioni cutanee di varie dimensioni, in genere scure, che derivano da alcune cellule che generano il pigmento della pelle. Queste escrescenze hanno origine nel periodo infantile o adolescenziale e alcuni nei possono ingrossarsi nel tempo. Purtroppo, possono anche passare da formazioni benigne a maligne, ed è importante saper riconoscere i nei maligni per intervenire al più presto. Ecco come fare per capirlo.

Nei maligni, sono questi i sintomi da riconoscere tempestivamente

I nei maligni derivano, di solito, da una proliferazione di cellule alquanto anomala, che porta all’accumulo di melanociti.

Nei maligni sintomi
Nei maligni come riconoscerli -arabonormannaunesco.it

Le ragioni di questa proliferazione possono essere parecchie, tra cui i fattori genetici, lo stato immunitario della persona, l’essere esposti a raggi UV oppure anche determinate cure con i farmaci. Una cosa importante da tenere a mente, è che in caso abbiate dei sospetti su determinate nei, non trascurateli. La cosa migliore da fare è andare da un dermatologo che vi visiterà e stabilirà se si tratta di nei innocui oppure se bisogna asportarli.

I nei a rischio hanno una forma irregolare, bordi frastagliati, colore nero molto intenso, oppure sfumature che possono essere bianche, nere, blu, rosso-brune. Bisogna osservare anche che questo tipo di nei possono essere singoli o in gruppi con una serie di lesioni. Tra gli altri sintomi a cui prestare attenzione ci sono comparsa di prurito, perdite di sangue, sensibilità, ulcerazione e molto altro. Alla comparsa dei suddetti sintomi, ma anche osservando i cambiamenti di colore, se dovessero verificarsi, è necessario fare un controllo dal dermatologo, in modo da fare tutto ciò che è possibile per bloccare l’evolversi di una eventuale neoplasia.

Impostazioni privacy