Meteo, torna il maltempo e il freddo: attesi nei prossimi giorni fenomeni estremi

Essere interessati alle previsioni meteo ora che l’estate è alle porte è normale, almeno per ora tornano però maltempo e freddo.

Ancora poco tempo ed entreremo ufficialmente nel mese che dà il via all’estate, stagione attesa soprattutto da parte di chi ama il caldo e le giornate più lunghe e assolate che consentono di trascorrere più tempo all’aria aperta. Almeno per ora, però, soprattutto al Nord, la primavera è stata quasi inesistente, con momenti in cui siamo stati addirittura costretti a tenere il riscaldamento acceso a causa del freddo che si faceva sentire.

meteo freddo e maltempo
Temporali di forte intensità e freddo non lasciano l’Italia – Foto | Arabonormannaunesco.it

Non può che essere interessante capire cosa ci si debba aspettare dalle previsioni meteo a medio-termine, che risultano essere quelle più attendibili. Quest’anno il 2 giugno cade di domenica, per questo salvo casi particolari pochi ne approfitteranno per partire per qualche giorno, ma c’è chi non vede l’ora di trascorrere qualche ora al sole e ad abbronzarsi.

Sarà davvero così? Purtroppo la risposta è negativa secondo gli esperti, anche se non si tratta ovviamente di una situazione definitiva.

Ancora freddo e maltempo secondo gli esperti meteo

Chi si augurava di poter mettere i maglioni nell’armadio almeno per qualche mese è rimasto deluso, ma difficilmente la situazione cambierà nei prossimi giorni. Il tempo secondo gli esperti meteo dovrebbe essere all’insegna dell’instabilità in questa fase di fine maggio e inizio giugno, non ci si dovrà aspettare quindi alcuna fase anticiclonica che potrebbe rendere il quadro più stabile e diffuso su gran parte della Penisola.

meteo freddo e maltempo
Diversi italiani si ritroveranno ancora con l’ombrello – Foto: Arabonormannaunesco.it

Le regioni settentrionali e gran parte del Centro dovranno quindi attendersi l’ennesimo sensibile calo termico del periodo a causa dell’arrivo di una massa d’aria più fresca di matrice nord europea. L’ombrello sarà quindi ancora necessario, si attendono temporali sparsi, in modo particolare nelle ore più calde specialmente ‌nelle aree interne ‍e montuose. Si tratta di un quadro che proseguirà certamente fino alla fine di maggio.

Questo non può che rendere difficile pensare che la fine della settimana, che coinciderà con l’inizio di giugno, possa aprirsi in maniera diversa. Il primo weekend del nuovo mese sarà così caratterizzato da diversi temporali, anche di forte intensità, che non possono però che preoccupare chi ha già subito danni a causa di questi fenomeni.

L’Italia nello stesso periodo risulterà però essere praticamente divisa in due, al Sud invece è attesa una rimonta anticiclonica nord-africana, con temperature che potrebbero essere addirittura già difficili da sopportare per molti. Salento, Calabria e Sicilia saranno le zone interessate dal caldo più intenso, con punte in alcuni casi anche superiori ai 35°.

L’estate, che inizia il 20 giugno, ma che a livello meteorologico parte in genere già dai primi del mese, sarà quindi piuttosto inusuale, almeno per ora i “caldofili” dovranno avere pazienza.

Impostazioni privacy