Meteo Pasqua e Pasquetta: cominciano ad arrivare le prime certezze

Grande attenzione per le condizioni meteo nei giorni di Pasqua e Pasquetta: il clima per chi vorrà partire per una breve vacanza.

Mancano pochi giorni alle vacanze di Pasqua, un momento molto atteso da tanti per tirare il fiato con la propria routine lavorativa e approfittare di qualche giorno di relax. Magari per qualche viaggio di breve durata o qualche gita fuori porta.

Meteo per Pasqua e Pasquetta
Meteo, le previsioni per Pasqua e Pasquetta osservate con grande interesse da milioni di italiani (foto da Pixabay) – Arabonormannaunesco.it

Inevitabile dunque che si osservi con grande attenzione il meteo, concentrandosi particolarmente su ciò che accadrà nelle due giornate principali, quelle di Pasqua e Pasquetta, domenica 31 marzo e lunedì 1 aprile. Come sempre, in questo periodo dell’anno, il tempo tende a essere ancora piuttosto instabile e solitamente, nelle due giornate predette, non mancano anche cambiamenti climatici improvvisi.

Dunque, che cosa possiamo aspettarci? Le previsioni metereologiche per il prossimo weekend e per la successiva Pasquetta disegnano uno scenario di alternanza climatica molto interessante.

Meteo, a Pasqua e Pasquetta tra temperature estive e rovesci improvvisi: il quadro completo

Stando a quanto riportato da ‘Ilmeteo.it’, l’Italia in quei giorni potrebbe essere di fatto divisa in due, con zone in cui potrebbe fare la sua comparsa un caldo quasi estivo e altre soggette a improvvisi rovesci temporaleschi.

Meteo di Pasqua tra estate e temporali
Italia divisa tra bel tempo e temporali improvvisi, la situazione (foto da Pixabay) – Arabonormannaunesco.it

La spiegazione risiederebbe in un anticiclone in arrivo dall’Africa, che specialmente nelle isole maggiori e nelle regioni del Centro-Sud potrebbe portare la prima grande ondata di caldo stagionale, con giornate soleggiate e temperature che potrebbero toccare anche i 25 o 26 gradi, o addirittura i 28 gradi nelle zone dell’estremo Sud.

Gli esperti aggiungono anche che, vista la stagione, è difficile aspettarsi però che l’alta pressione rimanga stabile. Dunque, come dicevamo, potrebbero esserci cambiamenti improvvisi. Dall’Oceano Atlantico, potrebbero arrivare correnti di aria più fredda, che soprattutto nelle regioni del centro-Nord (particolarmente al Nord-Ovest e in pianura Padana) significheranno acquazzoni localizzati.

Il fronte del maltempo potrebbe estendersi poi anche ad alcune regioni del centro Italia e del versante tirrenico. Il tutto, sia per quanto riguarda la giornata di Pasqua che quella di Pasquetta, con un trend piuttosto simile, con mattinate all’insegna del bel tempo e rovesci nel pomeriggio o in prima serata.

Come al solito, dunque, la raccomandazione è quella, se deciderete per la classica scampagnata fuori porta, di essere pronti a qualsiasi cambiamento del tempo, per non farsi trovare impreparati.

Impostazioni privacy