Marquez, rivelazione sconcertante: dramma per i suoi tifosi

È l’inizio di una nuova era per Marc Marquez. Il fuoriclasse di Cervera ha fatto un’ammissione importante nel giorno della presentazione del team Gresini

Come ripartire da zero o giù di lì. È questa la sensazione che ha provato Marc Marquez nel giorno della sua presentazione ufficiale a stampa e tifosi come nuovo pilota del team Gresini, la squadra che anche nel 2024 gareggerà con la Ducati Desmosedici.

Marquez clamorosa rivelazione presentazione Team Gresini
Marc Marquez debutterà ufficialmente sulla Ducati nei Test in Malesia (Ansa) – Arabonormannaunesco.it

Dopo undici anni trascorsi in sella alla Honda, la scuderia giapponese con la quale si è laureato per sei volte campione del mondo di MotoGP, Marquez ha optato per il cambiamento, scegliendo di intraprendere un percorso nuovo e del tutto inedito. Una rivoluzione copernicana compiuta con un unico obiettivo: assaporare di nuovo il gusto inconfondibile della vittoria.

Non sarà però una passeggiata, un concetto questo che Marquez ha tenuto a sottolineare più volte nel corso della conferenza stampa di presentazione, tenutasi all’interno della discoteca Cocoricò, una delle più conosciute di Riccione. Il fuoriclasse spagnolo ha scelto la strada della prudenza, mettendo da parte toni trionfalistici o di aperta sfida nei confronti dei suoi rivali. Un pensiero sincero o un’accurata strategia? Solo il tempo darà una risposta.

Marquez, la rivelazione scuote i tifosi: non se l’aspettava nessuno

Il fuoriclasse di Cervera ha voluto sottolineare in primis la bontà del suo primo approccio con la Ducati Desmosedici: “A Valencia è andata molto bene nei primi test, è stato un inizio confortante. Ora però sono curioso di provare la moto in Malesia, in Qatar, piste in cui ho sempre faticato di più“. Ma a sentire Marquez le chance di competere per il titolo mondiale sono ad oggi molto remote, se non addirittura azzerate.

Marquez clamorosa rivelazione presentazione Team Gresini
Marc Marquez con la Ducati nei Test di Valencia (Ansa) – arabonormannaunesco.it

Un conto è l’aspettativa, un altro è l’approccio– ha spiegato il pluricampione del mondo di MotoGP -. Se posso essere un decimo più veloce già nel primo test, ci proverò. La realtà però rischia di essere del tutto diversa da come la immaginiamo. Ovviamente ci proverò, ma non posso pretendere di lottare per la vittoria sin da subito”.

Un messaggio, quest’ultimo, che non può aver fatto piacere ai suoi tanti tifosi. Marquez ha poi ulteriormente frenato sulle prospettive che lo attendono a partire da domenica 10 marzo, giorno di inizio del Mondiale con il GP del Qatar: “Gli ultimi quattro anni sono stati un incubo per me, non vinco una gara da due anni. Arrivo su una moto con cui Bagnaia e Martin stanno correndo da molti anni vincendo gare e campionati. Non posso pretendere di arrivare ed essere subito al loro stesso livello”. Nonostante queste dichiarazioni, i rivali farebbero bene a temerlo..

Impostazioni privacy