Macchie sulle unghie, quando e perché fare attenzione: cosa potrebbero indicare

Striature sulle unghie, colori anomali e presenza di macchie insolite possono essere segnali che il nostro corpo ci sta inviando sottilmente.

In molti riconosceranno la frase che cita “i capelli sono lo specchio dell’anima”, così come il riflesso della nostra salute. Ecco, lo stesso vale per le unghie che, sebbene differenti, contengono una composizione similare. Tanti desiderano averle belle e sane, spesso ricorrendo a smalti e ricostruzioni, ma in pochi sanno che in realtà il loro stato naturale può riflettere davvero il nostro benessere. Problemi come alterazioni di colore, consistenza, righe o puntini sulle unghie, infatti, possono essere campanelli d’allarme di disturbi locali o addirittura di problemi sistemici, compresi infezioni, carenze nutrizionali e patologie più gravi.

Perché compaiono le macchie sulle unghie
Macchie sulle unghie: i campanelli d’allarme – (arabonormannaunesco.it)

A tal proposito sorge spontaneo chiedersi come debbano apparire delle unghie per essere considerate sane. Di base, presentano una lamina ungueale rosea, costituita da scaglie cornee di cheratina (che è simile alla composizione dei capelli).

La loro superficie è liscia e regolare, apparendo semitrasparente con un colore rosato grazie al cosiddetto letto ungueale ricco di vasi sanguigni. Le unghie, formate da vitamine, aminoacidi, minerali, grassi e acqua, in alcuni casi diventano fragili, sottili e molli, questo poiché in assenza di tali elementi. Le cause possono essere molteplici, ma risulta davvero importante saper riconoscere le eventuali alterazioni così da saper agire per tempo.

Macchie sulle unghie: tipologie, cause e problematiche annesse

Tra i principali motivi di anomalie sulle unghie vi sono le carenze di minerali e vitamine, e altri fattori esterni come eccessiva cura, contatto con sostanze chimiche, patologie cutanee o infezioni. In sostanza, non è detto che il problema sia esclusivamente interno, bensì di come vengono trattate. A tal proposito, è bene sapere che ogni alterazione ha una causa specifica.

Macchie e striature sulle unghie: le possibili cause
Macchie, striature e colore giallo sulle unghie: le cause – (arabonormannaunesco.it)

Le righe verticali, per esempio, sono legate all’invecchiamento, ma possono indicare anche eczemi cronici, artrite reumatoide o insufficienza vascolare. Se invece a comparire sono strisce scure, queste possono derivare da traumi, micosi, nevi benigni o melanoma (tumore dell’unghia) e morbo di Addison. Per quanto riguarda le striature orizzontali (linee di Muehrcke), sono spesso legate a traumi sulla matrice dell’unghia, insufficienza renale o problemi del fegato.

Quando, invece, si presentano ondulate, la causa potrebbe essere una manicure aggressiva. Infine, unghie bucherellate potrebbero indicare malattie della pelle come psoriasi, dermatiti o alopecia areata. Un altro aspetto da valutare è il colore: il giallo può essere sintomo di un eccesso di fumo o uno smalto di bassa qualità, mentre delle unghie con delle anomalie bianche e rosa possono suggerire un tasso di azoto nel sangue elevato, anemia o problemi al fegato.

Infine, unghie che cambiano colore gradatamente sono segnale di un’infezione fungina chiamata onicomicosi. Insomma, un’attenta osservazione è il primo passo per la loro salute. Se il problema è solamente esterno, sarà sufficiente curarle correttamente, ma se i sintomi potrebbero indicare qualcosa di ben più complesso, consultare un dermatologo è la scelta migliore che si possa fare.

Impostazioni privacy