Lutto improvviso, Nino Frassica e l’addio più doloroso

Lutto improvviso per Nino Frassica: ha dovuto dire addio ad una persona molto importante per lui nella sua Sicilia.

Il mondo dello spettacolo ed il pubblico è vicino a Nino Frassica per la perdita che ha subito. L’attore siciliano è sempre stato capace di far ridere e divertire il pubblico sia in teatro che nei ruoli che ha interpretato in televisione ma ora per lui c’è solo un grande momento di dolore.

Nino Frassica: lutto improvviso per l'attore siciliano
Lutto improvviso per l’attore siciliano Nino Frassica – arabonormannaunesco.it

Dopo aver partecipato come ospite a “Che tempo che fa”, Nino ha dovuto sospendere altri appuntamenti importanti come una data del suo tour teatrale a Isernia e l’incontro con Milly Carlucci per parlare del ruolo che avrà nel suo nuovo show “L’Acchiappa Talenti”. L’attore siciliano è dovuto infatti tornare a casa, a Galati Marina, per stare vicino alla sua famiglia.

Lutto improvviso per Nino Frassica: l’addio doloroso a suo fratello Matteo

Nino Frassica è tornato a casa, a Galati Marina in provincia di Messina per stare vicino alla sua famiglia in un momento tanto doloroso: è venuto a mancare suo fratello maggiore Matteo che tutti conoscevano come Uccio. Di due anni più grande di lui (75 anni), Uccio lavorava nelle ferrovie ed era in pensione da un po’. 

Nino Frassica: l'addio doloroso a suo fratello Matteo
L’addio doloroso di Nino Frassica a suo fratello Matteo (ansafoto) – arabonormannaunesco.it

Si dedicava alla sua grande passione, il mare, e spesso prendeva la barca per andare a pescare. Non si è mai allontanato da casa come ha invece fatto Nino per spiccare il volo e trovare il successo. In un’intervista a a DiPiùTv Nino ha raccontato: “Mio fratello Matteo è più spiritoso di me. Fare ridere è un. Talento di famiglia: io l’ho studiato e l’ho fatto diventare un mestiere”.

In realtà in famiglia i piani per i due fratelli erano altri: i genitori di Nino volevano che lui facesse il geometra mentre che Matteo diventasse sacerdote. In realtà, spedito in collegio, ogni volta che andavano a trovarlo, il giovane era sempre triste, tanto che decisero di ritirarlo da quella strada. Era un uomo buono e gentile, con una folta barba nera.

Anche suo figlio Alberto ha voluto ricordarlo in un toccante messaggio in cui ha paragonato il padre a Cola, il pescatore protagonista di un’antica leggenda siciliana che un giorno si tuffò in mare per l’eternità sorreggendo la Sicilia come una colonna umana. Il funerale si è tenuto nella chiesa di Santa Maria della Lettera e ha partecipato tutta la famiglia di Nino, che è molto grande e composta da nipoti, figli, sorelle. A tutti mancherà molto Matteo che era simpatico e divertente. Infatti tutti in paese lo ricordano come un “comico nato, come suo fratello”.

Impostazioni privacy