Le parole di Djokovic hanno fatto infuriare i tifosi di Sinner: Jannik snobbato

Stanno facendo discutere le parole che Novak Djokovic (non) ha riservato a Jannik Sinner dopo il ko all’Australian Open

Senza storia. E chi lo avrebbe mai detto. Anzi, forse se il punteggio fosse stato letto al contrario, quasi tutti avrebbero pensato che a prevalere in quattro set, coi parziali a favore piuttosto netti e senza concedere nemmeno una palla break all’avversario, fosse stato Novak Djokovic.

Djokovic dichiarazioni su Sinner Roland Garros
Jannik Sinner “snobbato” da Djokovic (Ansa) – Arabonormannaunesco.it

E invece no. È stato proprio lui, Jannik Sinner, ad infliggere al campione serbo la prima sconfitta in carriera in una semifinale agli Australian Open. Già perché fino allo scontro tra i due del 26 gennaio del 2024 – data che resterà impressa a lungo nella memoria di tutti i tifosi italiani – il numero uno del mondo aveva raggiunto il penultimo atto a Melbourne per 10 volte. E in ciascuna di queste occasioni era poi andato in finale, vincendo regolarmente l’ultima partita.

Stavolta il corso della storia ha cambiato strada: il record di Djokovic è finito, e a porre la parola ‘fine’ è stato colui che ha scritto il nome sull’albo dell’Australian Open proprio dopo il suo, trionfando in finale contro Medvedev.

Djokovic lo ha detto davvero, il “pronostico” fa discutere

Relativamente alle impressioni lasciate nell’animo dei due protagonisti, Djokovic ha ammesso di aver disputato la sua peggior partita di sempre in un Major, pur non negando gli obbligati complimenti al rivale italiano.

La conferenza stampa numero uno del mondo ha poi toccato dei temi extra Australian Open, entrando in un terreno che per Nole, a causa delle sue dichiarazioni, si è fatto a dir poco impervio con parole che hanno scatenato qualche malumore tra i tifosi di Sinner. 

Djokovic dichiarazioni Sinner favorito Roland Garros
Novak Djokovic, Sinner ha interrotto il suo record a Melbourne (Ansa) – Arabonormannaunesco.it

Rispondendo ad alcune domande sul prosieguo della stagione, che vedrà nel Roland Garros a Parigi il prossimo appuntamento con un torneo dello Slam, Djokovic ha fatto i suoi ‘pronostici’. Sorprendendo un po’ tutti.

Innanzitutto bisogna vedere come giocheranno i tennisti nei prossimi mesi sulla terra battuta. È una superficie completamente differente dalle altre, che si adatta ad un determinato tipo di tennisti. Ovviamente Rafael Nadal resta il favorito numero uno se dovesse giocare il torneo. Non conta che abbia giocato poco, perché parliamo comunque del Roland Garros“, ha tenuto a sottolineare il fuoriclasse di Belgrado.

Le considerazioni del numero uno del mondo non sono piaciute ai tifosi di Jannik, che hanno letto nelle parole del serbo quasi un tentativo di snobbare l’azzurro che è in una crescita tale da poter legittimamente pensare di vincere qualunque cosa. Anche il prestigioso Major sulla terra battuta.

Impostazioni privacy