Le città in Italia con i tassi più alti di tumore: probabilmente non sono quelle che immagini

Le diagnosi di tumore sono in forte aumento nel nostro Paese. Ad essere colpite sono, soprattutto, alcune città insospettabili.

Aumentano le diagnosi di cancro e la cosa più allarmante è che si sta progressivamente abbassando l’età di incidenza delle neoplasie che ormai colpiscono sempre più persone sotto i 50 anni. In Italia sono soprattutto alcune città ad avere dei tassi di tumore preoccupanti. Vediamo quali sono.

tassi di mortalità dei tumori
Ci sono tre città in cui i tassi di tumori sono più alti della media/Arabonnormannaunesco.it

Le diagnosi di tumore sono aumentate negli ultimi anni e, soprattutto, sono aumentate le diagnosi di neoplasia a persone con meno di 50 anni. Dunque i tumori stanno colpendo persone sempre più giovani. Le cause possono essere molteplici: genetica, stile di vita, inquinamento ambientale.

La genetica gioca un ruolo determinante ma non sottovalutiamo mai l’importanza del nostro stile di vita: dall’alimentazione, allo sport, al fumo. Il nuovo report ISTAT ha analizzato i tassi di mortalità per tumore nella fascia della popolazione di età compresa tra 0 e 74 anni.

Nonostante le diagnosi di cancro siano in aumento, fortunatamente sono sempre di più i soggetti che guariscono. Nonostante i tumori rappresentino ancora la prima causa di morte nella popolazione adulta, i decessi legati a neoplasie si stanno progressivamente riducendo. Ci sono 3 città in cui, però, i tassi di morte per tumore sono ancora troppo alti.

Tumore: ecco le città dove si muore di più

Nonostante le diagnosi di tumore siano in aumento, i tassi di mortalità sono in discesa. Sono solo 3 le città in cui i tumori continuano a fare tanti, troppi morti. Vediamo quali sono.

città in cui si muore di più di tumore
le città in cui si muore di più per tumore/Arabonormannaunesco.it

Grazie agli enormi passi avanti fatti dalla ricerca medica, oggi sempre più persone riescono a salvarsi dal cancro. Quando parliamo di tumori la rapidità è tutto: prima viene diagnostica e più alte sono le probabilità di riuscire a salvarsi. In generale, in Italia, di tumore continuano a morire più gli uomini delle donne.

Tuttavia, negli ultimi anni, i decessi dovuti a patologie neoplastiche si sono ridotte. In particolare le morti per tumore si sono ridotte nelle città del Nord e del Centro e nella Capitale. Nel 2021, ad esempio, le morti per tumori sono diminuite di circa il 13% rispetto al triennio 2017-2019. Le città in cui si sono registrati i cali più significativi sono state Venezia, Torino e Roma.

Secondo i dati Istat nel 2021 in Italia i decessi per tumore sono circa 71mila, 1.000 in meno del 2020 e 3mila in meno rispetto al triennio 2017-2019. Purtroppo, però, ci sono tre città italiane in cui il tasso di mortalità per cancro resta ancora molto alto. 

Molti penseranno subito alle super inquinate città del Nord come Milano o Bergamo. Invece non è così. Le tre città in questione sono Napoli, Catania e Palermo. A Napoli si registrano ancora 14,7 decessi ogni 10.000 abitanti, a Catania e a Palermo poco meno: 13 decessi ogni 10.000 abitanti.

Impostazioni privacy