La tessera sanitaria scaduta si deve consegnare al Comune o si può buttare? Attenzione a non sbagliare, la verità è questa

La tua tessera sanitaria è scaduta e non sai come disfartene? Non devi assolutamente commettere questi errori. Massima attenzione!

La Tessera Sanitaria è il documento personale che ha sostituito il vecchio tesserino del codice fiscale. Viene rilasciata a tutti i cittadini che hanno diritto alle prestazioni fornite dal Servizio Sanitario Nazionale, bisogna inoltre essere muniti di codice fiscale ed essere registrati all’anagrafe del comune di residenza .

Tessera sanitaria scaduta come disfarsene
Tessera sanitaria scaduta: attenzione a non commettere questi errori – (ANSA) – arabonormannaunesco.it

Come sappiamo il codice fiscale rimane invariato per tutta la vita, dunque anche in caso di scadenza della tessera rimarrà valida per certificarne appunto il codice fiscale. Ma cosa fare quando la tessera è scaduta? Può essere cestinata o deve essere conservata? Vediamo insieme il tutto.

Tessera sanitaria scaduta: non commettere questi errori

La tessera sanitaria è un documento di vitale importanza che ci permette di accedere ai servizi sanitari sia in Italia che all’estero. Permette di fornire informazioni personali e consente la prenotazione di esami medici e l’acquisto di farmaci coperti dal Sistema Sanitario Nazionale.

Inoltre, funge anche da Tessera Europea di Assistenza Malattia e garantisce l’accesso ai servizi sanitari nell’Unione Europea e in altri paesi convenzionati, evitando il pagamento di ulteriori spese.

La tua tessera sanitaria è scaduta? Ecco cosa fare
Ecco cosa farsene della tessera sanitaria scaduta – (ANSA) – arabonormannaunesco.it

La tessera ha un periodo di validità di 6 anni, dopo del quale ne viene emessa una nuova. Ma cosa fare con la vecchia tessera scaduta? In certi casi conservare la vecchia tessera insieme alla nuova potrebbe rivelarsi utile per molteplici ragioni, come ad esempio nel caso in cui quella precedente debba essere utilizzata fino all’aggiornamento del sistema con i dati della nuova.

Se invece si è sicura di potersene disfare, bisogna seguire tali procedure: nel caso di tessere sanitarie dotate di microchip è necessario rivolgersi a centri specializzati per la raccolta dei rifiuti speciali, quali le isole ecologiche.

Invece le tessere sanitarie prive di microchip devono essere smaltite nell’indifferenziato o nel secco residuo. Attenzione a non buttarle nella plastica poiché contengono materiali non riciclabili che possono inquinare l’ambiente. Salvaguardare il pianeta è un atto di civiltà per noi e gli altri.

Ricordiamo inoltre che la tessera sanitaria è un diritto gratuito per tutti i cittadini che possono accedere al servizio sanitario nazionale, viene rilasciata previa registrazione al comune di residenza e ottenimento del codice fiscale. Quest’ultimo fornito automaticamente a neonati al momento della registrazione all’anagrafe. Ma per ulteriori informazioni puoi rivolgerti ai canali telematici ufficiali.

Impostazioni privacy