La rivelazione che non ti aspetti: annuncio Djokovic

Rivelazione inaspettata da Novak Djokovic che conferma ulteriormente un’indiscrezione che circola da tempo

Fa sempre notizia Novak Djokovic e, ovviamente, c’è da aspettarselo considerato il grande contributo che il serbo ha dato e sta dando tuttora al mondo del Tennis. Con Federer ritirato e Nadal che dovrebbe disputare la sua ultima stagione, solo Nole è rimasto a rappresentare quella che è stata un’eta dell’ora per il tennis mondiale, cresciuto di popolarità grazie alle gesta e ai duelli tra questi fuoriclasse.

Djokovic retroscena Daniil Medvedev
Djokovic, il ritiro può attendere (Ansa) – Arabonormannaunesco.it

Un campione totale che si avvia verso i 37 anni e non ha alcuna voglia di abdicare come confermato in una recente conferenza stampa in cui ha dichiarato che lascerà il tennis solo quando non si sentirà più competitivo. Un momento, evidentemente, ancora lontano per lui.

Vittorie e trionfi in serie che hanno fatto di Djokovic un tennista da seguire e ammirare come esempio anche per molti colleghi che, tuttora, lo sfidano sul campo. Tra questi c’è anche Danil Medvedev, colui che gli ha precluso il sogno di conquistare il Grand Slam nella finale dello Us Open 2021, vinta dal russo in tre set. Medveded che ha ammesso il motivo per il quale ritiene Djokovic uno dei migliori della storia del tennis.

Medvedev, che elogio a Djokovic

L’attuale numero tre del mondo ha faticato per battere il portoghese Nuno Borges agli ottavi dell’Australian Open, una vittoria che gli ha consentito di conquistare, per la terza volta in carriera, i quarti di finale nel primo Slam dell’anno, in cui affronterà il polacco Hubert Hurkacz.

Medvedev, poco prima di affrontare il portoghese, in conferenza stampa ha ribadito ulteriormente la sua ammirazione nei confronti dell’amico e rivale Djokovic: “L’ho conosciuto nel 2017, ci siamo scontrati in Coppa Davis e gli ho creato molti problemi“, afferma il numero tre del ranking mondiale.

Djokovic retroscena Daniil Medvedev
Medvedev svela un retroscena su Djokovic (Ansa) – Arabonormannaunesco.it

Per quanto riguarda il talento di Djokovic, Medvedev non ha dubbi: é la diretta conseguenza della sua mentalità vincente. “Quando l’ho incontrato mangiavo malissimo e dormivo molto poco, grazie a lui ho imparato l’importanza dei piccoli dettagli“.

I dettagli, secondo il tennista russo, hanno fatto la differenza nella carriera di Nole che ha fatto della cura del proprio fisico una prerogativa fondamentale. Non solo allenamenti ma una dieta ferrea e rigorosa che, in molti, hanno provato ad emulare. Anche per questo, nonostante l’età non sia affatto giovanissima, Nole continua a dominare i migliori tornei di tennis a livello mondiale senza alcuna intenzione di abdicare.

Impostazioni privacy