La “regola d’oro” di Lady Diana che Kate insegna a George, Charlotte e Louis

Lady Diana è ancora viva nel cuore di William e Kate, che educano i loro bambini esattamente come avrebbe voluto la Principessa Triste.

Secondo moltissime persone il vero motivo per cui William è un erede al trono empatico, umano e in grado di comprendere bene i propri sudditi, è l’educazione ricevuta fin dalla tenera età da Lady Diana. La Principessa ha infatti sempre adottato uno stile genitoriale molto lontano dalla freddezza tipica della Famiglia Reale.

regola d'oro di Lady Diana
Lady Diana e Kate Middleton – Fonte Ansa Foto -arabonormannaunesco.it

Diana, per esempio, trascorreva più tempo possibile insieme ai figli, lasciandoli insieme alle tate soltanto quando costretta dagli impegni di palazzo. La Principessa voleva evitare a tutti i costi che i suoi ragazzi crescessero solitari e malinconici come Carlo, che in tenera età venne affidato alle tate per molti mesi mentre i suoi genitori partirono per un lunghissimo tour dei Paesi del Commonwealth.

L’approccio educativo della famiglia Middleton non è poi così diverso da quello di Diana: per quanto facciano parte dell’alta borghesia inglese, i genitori di Kate hanno sempre avuto un approccio molto pratico alla vita e hanno insegnato alle proprie figlie l’importanza della gentilezza e dell’empatia. Non c’è quindi da stupirsi se Kate ha deciso di far proprio il pensiero di Diana nell’educazione dei bambini.

La regola d’oro di Diana che Kate applica anche ai suoi figli

Il più grande terrore di Lady Diana era che i suoi bambini crescessero in una bolla fatta di privilegi e di consuetudini completamente fuori dal mondo, come le grandi case piene di servitori, i ricchi banchetti ufficiali e le cacce alla volpe. Per questo motivo fece sempre in modo di mettere William e Harry a contatto con il mondo vero.

regola d'oro di Lady Diana
Lady Diana – Fonte Ansa Foto – arabonormannaunesco.it

Per farlo Diana portava spesso con sé i propri figli a visitare le associazioni di beneficenza di cui era patrona, in maniera che toccassero con mano le difficoltà a cui andavano incontro le persone comuni e i bambini che non sono nati fortunati come loro.

Oltre a questo, William e Kate hanno insegnato a George, Charlotte e Louis a compiere piccoli ma importanti gesti di gentilezza in molti momenti della loro vita, per esempio scrivendo biglietti di ringraziamento ogni volta che ricevono un regalo, mantenendo la buona educazione a tavola e non facendo i capricci per ottenere quello che vogliono.

Si può dire quindi che l’eredità di Diana sia al sicuro: anche se la Principessa del Galles non è mai riuscita a salire sul trono, il futuro Re e i suoi figli portano nel cuore i suoi insegnamenti.

Impostazioni privacy