La curiosa strategia del governo giapponese per aumentare la natalità diventa virale: si svolge tutto nel metaverso

Il Governo giapponese ha adottato una curiosa strategia per aumentare la natalità. Questa è diventata virale e si svolge tutta nel Metaverso.

Il Giappone è noto a tutti per essere la nazione con la popolazione più longeva al mondo, ma anche una di quelle con il tasso di natalità più basso al mondo. Questo fenomeno è il risultato di molteplici fattori che hanno suscitato l’attenzione del Governo giapponese, che ha deciso di adottare una strategia curiosa per risolvere questo problema.

strategia giapponese aumentare natalità
Il Giappone studia una soluzione creativa per aumentare la natalità – Credits: Ansa Foto – Arabonormannaunesco.it

Il Giappone è uno dei paesi con l’aspettativa di vita più elevata, con la longevità dei suoi cittadini che è dovuta ad una combinazione di stili di vita salutari, un sistema sanitario avanzato e una dieta bilanciata. Una porzione significativa della sua popolazione è costituita da anziani e anche questo è uno dei fattori che può incidere sulla natalità. Sono tantissimi i giapponesi poi che ritardano il matrimonio e la formazione di una famiglia, concentrandosi prevalentemente sulla costruzione della loro carriera.

L’instabilità economica specialmente tra i giovani può essere un ostacolo ulteriore per la creazione delle famiglie, questo perché sono tantissimi i giovani giapponesi che non credono di essere in grado di sposarsi e sostenere una famiglia. Spesso però le politiche governative possono avere un impatto significativo, come la mancanza di politiche familiari solide ed infrastrutture di supporto per le famiglie. Eppure adesso a prendere posizione sul caldo tema ci ha pensato proprio il governo giapponese, con una strategia curiosa per aumentare la natalità che prevede il Metaverso.

Il governo giapponese studia una curiosa strategia per incrementare la natalità: come verrà sfruttato il Metaverso

Il Giappone sta affrontando la sfida demografica della diminuzione costante della natalità, con le amministrazioni comunali di Tokyo e Kyoto che adottano approcci innovativi per stimolare la formazione di coppie e incrementare i matrimoni. Lo stato ha quindi deciso di fare da “Cupido” cercando supporto nelle tecnologie moderne come il Metaverso. Questo perché negli ultimi anni c’è stata una significativa diminuzione della natalità, con un forte impatto sulle dinamiche sociali ed economiche. A dimostrarlo sono proprio i dati governativi.

strategia giapponese aumentare natalità
La soluzione del Governo Giapponese prevede l’uso del Metaverso – Credits: Ansa Foto – Arabonormannaunesco.it

Nel 2022 sono stati solamente 504.930 i matrimoni a livello nazionale, circa la metà rispetto al 1972. Questo declino è stato accompagnato da una crescente percentuale di persone mai sposate, specialmente a Tokyo dove questo dato riguarda il 32,15% degli uomini e il 23,79% delle donne nel 2020. Proprio il municipio della capitale nipponica ha quindi deciso di lanciare il progetto ambizioso. Infatti da quest’anno verrà introdotta un’app di matchmaking gestita da una società privata.

L’app richiederà la verifica della documentazione per dimostrare lo stato civile degli utenti e prevenire abusi. Inoltre è prevista una campagna pubblica per promuovere comportamenti appropriati sull’applicazione. L’obiettivo è fornire una nuova piattaforma per gli incontri romantici, incoraggiando la formazione di relazioni durature tra i residenti. Un’altra iniziativa invece coinvolge la creazione di eventi virtuali nel metaverso.

La città di Miyazaki, ad esempio, ha stretto una partnership con un’app di incontri locale per organizzare seminari sull’utilizzo dell’app e distribuire coupon per i suoi servizi a pagamento. Mentre invece Kyoto sta esplorando il Metaverso come alternativa per tutti i single alla ricerca di un partner di vita. Il primo evento sembrerebbe già esser stato un successo, con la creazione di diverse coppie. Solamente il tempo però rivelerà se questa trovata avrà un impatto sulla natalità.

Impostazioni privacy