La capitale europea dove gli affitti costano meno: tutti i pensionati ci stanno andando e non solo loro

I prezzi degli appartamenti sono un fattore determinante per capire quanto costa vivere in una città: ma in Europa la situazione varia in base ai Paesi.

In un periodo in cui gli affitti nelle grandi città italiane come Milano e Roma arrivano a sfiorare vette elevatissime, con stanze singole in appartamenti condivisi che possono addirittura costare fino a 650 euro al mese, ci sono delle realtà urbane in Europa dove vivere risulta evidentemente più facile. Questo contrasto è molto marcato che in alcune grandi città e capitali del vecchio continente, l’onere dell’affitto rappresenta solo una frazione di quello che si dovrebbe sostenere in città come Parigi, Londra o Bruxelles.

Prezzi degli affitti: ecco come e dove risparmiare
In alcune città d’Europa i prezzi sono nettamente diversi dall’Italia – arabonormannaunesco.it

Prendiamo ad esame la capitale turca, dove il costo della vita ha un prezzo nettamente più basso. Ad Istanbul affittare un appartamento può portare ad una spesa media di circa 250 euro al mese, con la possibilità di trovare soluzioni abitative come bilocali e trilocali a prezzi ancora più vantaggiosi, che si abbassano fino a 200 euro mensili. Questa situazione la rende una delle città meno care per quanto riguarda gli affitti.

Tuttavia, è Ankara a detenere il primato della città con gli affitti più bassi, visto che ci sono appartamenti a soli 200 euro al mese. Non molto lontano in questa classifica, a breve distanza Skopje, la capitale della Macedonia del Nord, dove gli affitti medi sono pari a 250 euro mensili: risulta al secondo posto per convenienza. Queste cifre sono molto differenti rispetto a quanto siamo abituati, soprattutto se paragonate a quelle delle metropoli europee e in particolare a quelle italiane.

Per risparmiare sulle case basta andare alla ricerca dei prezzi migliori in tutta Europa

Continuando a vedere questa classica, al terzo posto c’è Pristina, in Kosovo, che pur essendo geograficamente vicina all’Italia, garantisce prezzi per gli affitti assai inferiori, con un costo medio di 300 euro al mese per una casa. Questo ci fa vedere come sia possibile vivere in città importanti e culturalmente ricche senza dover affrontare spese proibitive per l’alloggio che comportano la sopravvivenza.

Prezzi degli affitti: ecco come e dove risparmiare
Nel resto d’Europa è possibile risparmiare fino a 400 euro al mese – arabonormannaunesco.it

Ma non solo nell’Est e nel Sud Europa si riescono trovare affitti più accessibili. Anche in altre zone, come ad esempio in Portogallo, i costi degli affitti restano più bassi. Porto, una delle città più importanti e attraenti del Paese, è un esempio evidente di come sia possibile vivere in un appartamento a prezzi più accessibili, con costi che si aggirano intorno ai 500 euro al mese.

Queste diversità in relazione al costo della vita, in particolare per quanto attiene gli affitti, segnalano una molteplicità di opzioni per chi vuole trovare alternative economiche senza dire addio alla possibilità di vivere in città all’avanguardia e culturalmente interessanti. Le opzioni sono numerose e variano in diverse aree della mappa, facendo vedere che, con una ricerca attenta, è possibile trovare abitazioni a prezzi accessibili anche nel nostro continente. Un’idea in contrasto con quanto impone il dogma per cui vivere in città importanti equivalga a dover spendere molto.

Impostazioni privacy