Kate Middleton, ecco perché non sapremo mai la verità sulla sua malattia

Per quale motivo non si riuscirà mai a scoprire la verità sulla malattia di Kate Middleton? Ecco cosa sappiamo.

Nonostante Kate Middleton sia già tornata a casa restano comunque un mistero le sue condizioni di salute. Al momento vive nell’Adelaide cottage, luogo in cui si sta riprendendo poco alla volta.

Perché non si saprà realmente come sta la principessa
Kate Middleton fonte instagram @_kate_middleton_royal arabonormannaunesco.it

Su diversi tabloid inglesi è possibile leggere “Non ci hanno detto tutta la verità“. Questa è una frase che dà voce a ciò che pensano i vari sudditi che sono preoccupati per la salute della loro futura Regina. A circa due settimane dall’intervento all’addome, la principessa reale si trova a Windsor luogo in cui è in convalescenza.

Per quale motivo non scopriremo mai la verità sulla malattia di Kate Middleton

In ogni caso il principe William e la moglie hanno ringraziato tutti coloro che si sono dimostrati vicini e che hanno inviato loro tutto l’affetto possibile.

Perché non si saprà realmente come sta la principessa
Principessa Middleton fonte instagram @ _kate_middleton_royal arabonormannaunesco.it

Anche re Carlo è stato finalmente dimesso ed è stato già immortalato sorridente accanto alla moglie Regina Camilla Shand. Anche in questo caso si è trattato di un ricovero programmato proprio come quello della nuora. Per lui c’è stato un intervento alla prostata anche se gli inglesi parlano di una vera e propria operazione di depistaggio in quanto per loro il desiderio della famiglia reale è quello di proteggere Kate Middleton.

Ma quali sono le reali condizioni della futura Regina? In base a ciò che affermano coloro che sono ben informati, sembra che la moglie di William sia andata sotto ai ferri a causa di un isterectomia, ossia l’asportazione dell’utero. Un qualcosa che andrebbe a giustificare la degenza molto lunga.

Infatti, si vocifera che la principessa non tornerà in pubblico fino a Pasqua. Ma in base a ciò che affermano gli esperti di corte, pare che l’agenda della principessa abbia ancora molti giorni vuoti anche dopo il 31 marzo. I giornali affermano che per diversi mesi starà lontana dagli eventi pubblici e che quindi l’operazione non è legata ad un tumore.

Sempre secondo le indiscrezioni si tratterebbe comunque di un’operazione pesante visto quanto è lungo il tempo per riprendersi. Su People leggiamo “E’ fondamentale che la principessa si prenda il tempo necessario per recuperare. La faccenda è molto seria”. C’è chi addirittura ha affermato che la principessa era finita in coma anche se poi è arrivata la smentita da palazzo.

Insieme a lei c’è sempre uno staff di primo livello il cui compito è quello di ridurre al minimo i suoi impegni proprio per stare accanto ai suoi figli. Ma più i giorni vanno avanti e più il mistero si fa interessante. Infatti si fa riferimento ad un decorso post operatorio decisamente complesso che sta mettendo a dura prova la Middleton. Infatti, è sufficiente guardare il volto preoccupato del marito per comprendere quanto sia grave la situazione.

Adesso per loro la priorità è quella fare in modo che tutto ciò non pesi sui figli e che vivano normalmente come al solito. Ciò che preoccupa la royal family è anche l’umore di Kate. Inizialmente si mostrava molto ottimista anche se adesso sembrerebbe essersi scoraggiata dai lunghi tempi di degenza. Un assistente infatti ha commentato che non ha la possibilità di prendere i bambini in braccio né tantomeno di giocarci.

Adesso il suo unico desiderio è quello di tornare in forma il prima possibile per riprendere i suoi doveri di mamma. Ma accanto a lei troviamo anche i suoi genitori, Carole e Michael Middleton insieme ai fratelli Pippa e James. La famiglia si sta alternando per dare l’aiuto di cui ha bisogno e di tenerla compagnia quando si trova da sola.

Insomma, i Middleton si sono messi a disposizione della figlia anche se sembrano aver avuto da ridire sulle condizioni della residenza di famiglia. Anche se sono state apportate delle migliorie prima del loro trasferimento, pare che il cottage appaia ancora molto vecchio e pieno di spifferi e muffa, una condizione per nulla ideale per una donna in convalescenza.

Impostazioni privacy