Integratori da non assumere a stomaco vuoto, molti sbagliano e le conseguenze sono pericolose: lo studio

Dovresti assumere gli integratori a stomaco vuoto? Gli esperti chiariscono il dilemma che affligge milioni di persone, svelando la verità.

Quando si tratta di assumere vitamine e integratori, ottenere i massimi benefici non dipende solo da cosa si assume, ma anche da come. Ad esempio, il medico potrebbe consigliarti di assumere determinati integratori in un momento specifico della giornata oppure potrebbe indicarti di assumerli con o senza altri integratori o farmaci.

Gli integratori si possono assumere a stomaco vuoto?
Consigli integratori, quando prenderli e come assumerli (arabonormannaunesco.it)

Allo stesso modo, il medico può consigliarti di assumerli con del cibo o a stomaco vuoto. Il modo migliore per scoprire la modalità giusta per assumerli è condividere l’elenco completo di ciò che si sta prendendo con il tuo medico o farmacista. Di seguito, scopriamo quali sono gli integratori da non assumere mai a stomaco vuoto.

Gli integratori si possono assumere a stomaco vuoto? La verità svelata dagli esperti

Esistono alcuni integratori molto comuni che non dovrebbero mai essere ingeriti a stomaco vuoto. Prenderli nel modo sbagliato può renderli inutili o addirittura dannosi, dicono gli esperti. Ne ha parlato l’esperta Jana Abelovska, MPharm, farmacista sovrintendente presso Click Pharmacy. “Assumendo questi integratori con il cibo, puoi massimizzarne l’assorbimento e ridurre al minimo il rischio di effetti avversi”, afferma. Aggiunge che occorre sempre consultare un operatore sanitario prima di iniziare qualsiasi nuovo regime di integratori per assicurarti che sia appropriato per le tue esigenze individuali.

Gli integratori si possono assumere a stomaco vuoto? La verità svelata dagli esperti
Tutto quello che vorreste chiedere su integratori e vitamine (arabonormannaunesco.it)

Detto questo, tra gli integratori che dovrebbero sempre essere abbinati a un pasto ci sono le vitamine liposolubili (A, D, E, K). Quando si assumono vitamine, è importante distinguere tra quelle idrosolubili e quelle liposolubili. Sebbene le vitamine idrosolubili possano essere assunte a stomaco vuoto, le vitamine liposolubili necessitano di grassi alimentari per essere scomposti, assorbiti e infine immagazzinati nel tessuto adiposo corporeo e nel fegato. Presi senza cibo, tendono ad essere molto meno efficaci.

Molte persone assumono multivitaminici per colmare le lacune nutrizionali nella loro dieta. Questi dovrebbero essere assunti anche con il cibo perché contengono quasi sempre una combinazione di vitamine idrosolubili e liposolubili. L’esperta aggiunge che alcune persone sperimentano un aumento degli effetti collaterali dei multivitaminici se assunti a stomaco vuoto. Non è raro avvertire mal di stomaco o disturbi vari se si assumono senza cibo.

Il coenzima Q10, spesso chiamato CoQ10, è invece un integratore antiossidante utilizzato per proteggere dai danni cellulari. In particolare, questo integratore “aiuta contro l’emicrania, l’insufficienza cardiaca e l’ipertensione”, scrive la Cleveland Clinic. Può svolgere un “ruolo vitale” nella salute del cuore, ma occorre assumerlo con il cibo per vedere i risultati.

Infine, se prendi un integratore di calcio, è importante sapere quale tipo stai assumendo: i due tipi principali sono carbonato di calcio e citrato di calcio. Se prendi carbonato di calcio, è importante assumerlo con il cibo, afferma la Mayo Clinic. “L’acido prodotto dallo stomaco mentre si mangia aiuta il corpo ad assorbire il carbonato di calcio”, scrivono i loro esperti. Nel frattempo, il citrato di calcio può essere assunto con o senza cibo.

Impostazioni privacy