Indennità NASPI anche per questi soggetti, l’INPS cambia tutto

Nuova ed importante novità che riguarda i percettori della NASPI, ora possono prenderla anche questi lavoratori. I dettagli

Gli italiani che perdono involontariamente il lavoro possono fare apposita domanda per ottenere la NASPI, l’indennità mensile di disoccupazione. Per poter avere la NASPI gli interessati devono trasmettere la loro domanda, in forma telematica, al portale nazionale delle politiche del lavoro.

NASPI INPS
Anche queste persone possono richiedere la NASPI – Arabonormannaunesco.it

La maggior parte dei lavoratori che riceve la NASPI lavora nel settore del turismo. E’ proprio in questo settore che, infatti, si lavora generalmente solo sei mesi all’anno: durante il periodo autunnale ed invernale per quanto riguarda chi lavora in zone turistiche di montagna, in primavera ed estate per chi invece lavora in zone di mare.

NASPI, novità 2024: possono richiederla anche queste persone

Per il 2024 c’è ora una importante novità che riguarda proprio la NASPI e DIS-COLL: a partire dal 1° luglio 2023, infatti, possono accedere all’indennità di disoccupazione della NASPI i professionisti dello sport subordinato se in possesso di tutti i requisiti. Ne fanno parte atleti, allenatori, istruttori, direttori tecnici, direttori sportivi, preparatori atletici e direttori di gara. I criteri di ammissibilità per i professionisti dello sport sono gli stessi degli altri lavoratori.

INPS NASPI
Novità importanti per la NASPI 2024: i dettagli – Arabonormannaunesco.it

La soglia massima di reddito annuo che i titolari della NASPI e del DIS-COLL possono percepire con altre attività lavorative pur continuando a percepire i benefici è stata aumentata a 8.500 euro per il 2024. Ciò significa che i beneficiari possono guadagnare fino a € 8.500 all’anno da altri lavori senza che i loro benefici vengano influenzati.

I professionisti dello sport dilettantistico che hanno contratti di collaborazione coordinata e continuativa possono ora accedere all’indennità di disoccupazione DIS-COLL per eventi di disoccupazione involontaria avvenuti a partire dal 1° luglio 2023. L’indennità DIS-COLL viene erogata mensilmente per un numero di mesi pari ai mesi di contribuzione maturati nel periodo dal 1° gennaio dell’anno precedente la cessazione del rapporto di lavoro al predetto evento. Il beneficio non può comunque superare la durata massima di 12 mesi.

Per poter beneficiare del DIS-COLL, i professionisti dello sport dilettantistico devono avere almeno 13 settimane di contributi versati al Fondo Pensione dei Lavoratori Sportivi nei quattro anni precedenti la cessazione del contratto di lavoro. I beneficiari NASpI e DIS-COLL, inoltre, devono denunciare all’INPS eventuali redditi annui da altra attività lavorativa superiori a 5.000 euro. Il reddito sarà usato per calcolare l’importo dei benefici.

I professionisti dello sport possono presentare domanda per la NASpI o per il DIS-COLL online attraverso il sito dell’INPS. Il processo di candidatura è lo stesso e identico degli altri lavoratori.

Impostazioni privacy