Il riscaldamento acceso tutto il giorno fa risparmiare? L’errore che commettono molti

In inverno è meglio accendere i termosifoni solo quando serve o tenerli accesi per tutto il giorno anche se a temperature minori? La verità.

La maggior parte delle famiglie che dispongono di impianti termoautonomi scelgono di accendere i termosifoni nel momento in cui servono e spegnerli nelle ore più calde della giornata. In questo modo i consumi vengono completamente modulati sulla base di tutta una serie di variabili, come per esempio il tempo atmosferico o la presenza o l’assenza di persone in casa.

Tenere i termosifoni sempre accesi conviene
Tenere i termosifoni sempre accesi conviene? – arabonormannaunesco.it

Esistono però diverse scuole di pensiero in merito alla gestione di impianti di riscaldamento termoautonomi. Per alcuni, infatti, sarebbe molto più conveniente tenere i termosifoni sempre accesi per tutta la giornata, anche se a temperature piuttosto basse. Quando il freddo aumenta o c’è bisogno di un maggiore comfort termico, si potrà aumentare la temperatura in maniera da rendere la casa più calda.

I vantaggi di questo approccio sarebbero da ritrovare nella minore escursione termica che ci si ritroverebbe a colmare nel momento in cui bisognerà raggiungere una temperatura più alta. In questo modo, quindi, la caldaia non si attiverebbe alla massima potenza molto a lungo, limitando di fatto i consumi di gas. Le cose stanno davvero così?

L’errore dei termosifoni sempre accesi

Anche se, almeno in teoria, l’approccio dei termosifoni sempre accesi potrebbe sembrare logico, dati alla mano la verità è ben diversa. Infatti, anche se la regoliamo su basse temperature, la caldaia avrà bisogno di consumare gas per tenere i termosifoni sempre tiepidi per molte ore di seguito.

far consumare meno la caldaia
Come far consumare meno la caldaia? -arabonormannaunesco.it

Questi consumi, che sono molto limitati in assoluto, diventano ingenti quando vengono calcolati sul lungo e sul lunghissimo periodo. Non bisogna dimenticare poi che, se la casa non è ben isolata, la dispersione del calore verso l’esterno imporrà alla caldaia delle accensioni continue per mantenere la casa alla temperatura indicata. Anche in questo caso i consumi non saranno ingenti in assoluto ma di certo diventeranno molto significativi sul lungo e sul lunghissimo periodo.

Ne deriva che risulta molto più conveniente tenere i termosifoni spenti quando la temperatura in casa è sopportabile e accenderli a temperature piuttosto alte solo nei momenti in cui è necessario riscaldare la casa. In questo modo i consumi assoluti saranno più alti ma, considerando che saranno limitati a un numero molto piccolo di ore nell’arco di un giorno, si risparmierà sicuramente rispetto all’altro approccio.

Impostazioni privacy