I 7 oggetti più sporchi di un WC pubblico che tocchi continuamente senza saperlo: allarme medici

L’allarme dei medici c’è ed è reale. Ecco i 7 oggetti più sporchi di un WC pubblico che tutti tocchiamo continuamente.

Conoscerli per evitare di ammalarsi anche gravemente. Ecco a cosa serve sapere queste importantissime informazioni in un’epoca come questa caratterizzata dalla diffusione e globalizzazione anche dei virus. Prevenire è meglio che curare come dicevano anche le nostre nonne.

Allarme medici: ecco le 7 cose più sporche di un WC pubblico che tocchi sempre
Ragazza e WC pubblico – Credit Arabonormannaunesco.it

È dunque un fatto positivo fare attenzione a questi piccoli accorgimenti quando si usano questi oggetti. Lavarsi le mani può infatti non essere sufficiente, soprattutto se il nostro sistema immunitario in quel momento è già un po’ in affanno. Tutelarci il più possibile per evitare di contaminarsi con dei virus è sempre la scelta migliore.

Il consiglio è sempre questo. Senza saperlo, infatti, quando tocchiamo questi oggetti ci esponiamo a milioni di batteri e germi che possono essere anche potenzialmente dannosi per la nostra vita. Eliminare ogni rischio per noi è impossibile e spesso anche controproducente. Ecco quindi quali oggetti non toccare o farlo con precauzione.

Gli oggetti sporchi che più possono farti ammalare: un breve elenco

Entrati ormai nell’uso quotidiano di tutti noi, sono diventati indispensabili. E allora come evitare che diventino anche dei centri di diffusione di germi, batteri e virus che possono danneggiare la nostra salute? In pochi lo sanno ma toccarli il meno possibile non sembra essere la soluzione migliore, almeno in alcuni casi.

Gli oggetti che più possono farti ammalare: un breve elenco
I 7 oggetti più sporchi di un WC pubblico – Credit Arabonormannaunesco.it

L’opzione più giusta sembrerebbero essere due: in alcuni casi sembrerebbe, infatti, più giusto usare dei guanti monouso per toccarli. In alternativa, la soluzione migliore è quella quando possibile di igienizzare questi oggetti che possono diventare anche veicoli di gravi malattie per l’essere umano.

Detto questo, il miglior modo per tutelare la nostra salute è anche quello di lavarsi ed igienizzarsi bene le mani ogni volta che li tocchiamo. Prima di appoggiarsi le nostre mani sopra perché in questo modo riduciamo il numero dei milioni di germi e batteri presenti sulle nostre due estremità e, dopo, per eliminare ogni possibile “minaccia” che potremo aver contratto toccandoli.

Quali sono dunque questi sette oggetti più sporchi di un Wc pubblico che noi tutti usiamo ogni giorno? La loro identità, infatti, è insospettabile ma se continui a leggere scoprirai che anche tu li usi ogni giorni. Ecco un breve e coinciso elenco:

  • smartphone dove ci sono 10 volte più germi che in un bagno pubblico. Toccandolo puoi contrarre anche il temutissimo staphylococcus aures
  • le spugnette per rigovernare dove gli scienziati parlano di 1,6 milioni di batteri per centimetro quadrato
  • gli asciugamani che grazie alla loro umidità sono ricchi di batteri
  • la tastiera del pc dove nelle sue fessure possono nascondersi stafilococco, lieviti, muffa e Coliformi
  • il porta spazzolino dove secondo gli ultimi studi si può trovare il batterio dell’Escherischia Coli e della salmonella
  •  i carrelli del supermercato e sacchetti della spesa riutilizzabili
  • le lenzuola del letto sono dei veri contenitori di batteri e funghi
Impostazioni privacy