“Ho incontrato Zanardi, mi ha cambiato”, annuncio strappalacrime

A distanza di oltre tre anni dall’incidente di Zanardi in handbike, arriva un annuncio incredibile che commuove tutti i tifosi

Sono trascorsi ormai più di tre anni dall’incidente in handbike che ha coinvolto, drammaticamente, Alex Zanardi. Il fuoriclasse paralimpico continua il suo percorso di riabilitazione tra le mille difficoltà del caso. Anche restando lontano dai riflettori riesce comunque a essere un esempio per chi, come lui, si trova a dover affrontare vere e proprie battaglie per dare un significato importante alla propria vita.

Zanardi annuncio commovente atleta paralimpico
Zanardi, nessuno lo ha dimenticato (Ansa) – Arabonormannaunesco.it

Persone come Alex Zanardi sono nate con un dono incredibile, forse il più prezioso che si possa avere: la capacità di resistere alle avversità e di trasformarsi in esempio per gli altri, la capacità di toccare nel profondo del cuore chi ha bisogno del proprio aiuto. Non è da tutti. Solo i veri supereroi, come lui, possono riuscirci.

E se questo aspetto della sua grandezza era già conosciuto ai più, confermato in mille occasioni, nelle ultime ore è arrivato un annuncio clamoroso che ancora una volta ha commosso tutti. Perché Zanardi ha cambiato la vita di migliaia di persone, rendendo possibile anche ciò che non sembrava realizzabile.

Annuncio commovente su Alex Zanardi: la confessione del campione

In questo momento, purtroppo, Zanardi è costretto ancora ad affrontare la riabilitazione, dopo il tragico incidente che lo ha coinvolto sulle colline senesi nel 2020. Ciò che ha seminato negli anni precedenti continua però a dare i suoi frutti.

Ad esempio Obiettivo 3, il progetto fondato dal campione paralimpico per cercare di avvicinare allo sport persone con disabilità, anche quelle che allo sport non erano minimamente interessate prima d’incrociare sul cammino della propria vita proprio Alex.

Ultime notizie Zanardi retroscena atleta paralimpico
Zanardi: l’annuncio commuove i tifosi (Ansa) – Arabonormannaunesco.it

Lo ha confermato ai microfoni della Rai, senza troppi giri di parole, Michele Grieco, Ironman per i suoi fan, paraciclista con una protesi metallica nella gamba sinistra, da tempo testimonial proprio di Obiettivo 3. Durante un evento di presentazione del progetto a Villa Rosa di Pergine Valsugana, Grieco ha infatti confessato: “Lo sport non mi piaceva, poi mia moglie di nascosto mi ha iscritto a un incontro con Zanardi. Da quel momento si è accesa una scintilla e la mia vita è cambiata“.

Una storia come tante, quella di un uomo che è stato davvero toccato nel profondo dalle parole e dai gesti di Zanardi, personaggio di talento e carisma, in grado di diventare per molti una vera guida, una luce nel buio più intenso. E la speranza di tutti è che presto possa tornare a illuminarci ancora.

Impostazioni privacy